Audi grandsphere: un’anteprima dell’A8 di nuova generazione

Il pacco batterie da 120 kWh assicurerebbe un'autonomia massima di 750 km con una singola ricarica

Audi ha presentato ufficialmente il suo concept Audi grandsphere, il secondo dei tre modelli futuristici che mirano a prevedere il futuro delle auto di serie. La grande berlina è stata concepita come successore dell’A8 e porta con sé la guida autonoma di Livello 4 e un sistema di propulsione elettrica.

La nuova grandsphere fa seguito al concept skysphere, una roadster elettrica a due posti con un passo espandibile che cambia forma a seconda della modalità di guida. La grandsphere imita queste qualità da trasformatore nell’abitacolo in quanto mira a replicare il lusso offerto da un salotto di un volo di prima classe.

I designer di Audi sono partiti dagli interni

Secondo la casa automobilistica tedesca, si è partiti dagli interni e dal suo design poiché i designer del brand si sono concentrati sulla creazione di un prodotto incentrato sull’esperienza piuttosto che un’auto tradizionale. La grandsphere assicura che i due sedili anteriori riescano ad accontentare tutte le persone più esigenti. La disposizione dei sedili 2+2 è stata concepita proprio per questo e tra i sedili anteriori c’è un frigorifero con due bicchieri e una bottiglia.

I volanti e i pedali sono nascosti alla vista quando l’Audi grandsphere è in modalità autonoma, trasformando l’abitacolo in un’esperienza simile a un salotto. L’idea è quella di creare un’esperienza senza soluzione di continuità, in cui è possibile riprendere da dove si era interrotto con il minimo sforzo.

Ad esempio, se si stava guardando un video o leggendo una notizia sul tablet, l’auto visualizzerà automaticamente quel contenuto sulla superficie di proiezione non appena si tornerà a bordo. La grandsphere identifica conducenti e passeggeri attraverso un sistema di identificazione, aprendo automaticamente le portiere e regolando di conseguenza le impostazioni dei sedili e del climatizzatore.

I sedili anteriori possono essere inclinati all’indietro fino a 60° mentre l’aria filtrata e profumata riempie l’abitacolo. I designer di Audi sembrano essersi concentrati su un sistema di proiezione innovativo anziché appuntare sui soliti display e indicatori digitali. La superficie in legno presente sotto il parabrezza viene utilizzata come una tela dove proiettare tutte le informazioni.

A bordo c’è un nuovo sistema di infotainment

Audi sostiene che il contenuto viene proiettato ad alta risoluzione ed è leggibile senza problemi. Per interagire con i sistemi di infotainment, il concept grandsphere usa una nuova versione del Multi Media Interface System di Audi chiamata MMI Touchless Response. Il conducente può utilizzare un controller presente vicino all’apertura della portiera per selezionare tramite tocchi vari menu. Se il conducente dovesse inclinare il sedile, il sistema eye-tracking consentirà automaticamente di eseguire dei gesti senza toccare nulla.

La nuova Audi grandsphere presenta un corpo lungo 5,35 metri, largo 2 metri e alto 1,39 metri. Il passo è più lungo dell’attuale Audi A8, ma la silhouette è più simile a un’auto sportiva come l’A5 Sportback. È assente un montante B mentre ci sono dei cerchi da 23” che richiamano quelli usati sul concept Audi Avus degli anni ‘90.

Sulla parte frontale troviamo una particolare griglia a forma di esagono illuminata dall’alto e affiancata da sottili luci con una nuova firma luminosa. Questi possono essere utilizzati come fari, luci diurne o indicatori di direzione in quanto dispongono di un’area illuminata che può essere regolata.

Due motori elettrici per una potenza massima di 710 CV

La grandsphere nasconde sotto il cofano due motori elettrici (uno per ogni asse), quindi abbiamo la trazione integrale. La potenza complessiva è pari a 710 CV e 960 Nm di coppia massima. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in poco più di 4 secondi mentre la velocità massima non è stata riportata, ma pare sia stata limitata per aumentare l’autonomia.

C’è un pacco batterie da 120 kWh che può essere caricato rapidamente usando una potenza massima di 270 kW. Ci vogliono soli 25 minuti per passare dal 5% all’80%, per un’autonomia massima di 750 km. È probabile che la nuova Audi grandsphere possa influenzare in qualche modo l’eventuale successore dell’Audi A8 atteso nel 2024.

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Il Premio Auto Europa spegne le prime 35 candeline

Audi 80, Alfa Romeo 156 e Citroën XM si sfideranno in un confronto
In collaborazione con Automotoclub Storico Italiano (ASI), l’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA) ha scelto tre vetture, fra le 35 premiate