BMW continuerà a lavorare sui motori termici

Il brand tedesco supporta le prossime normative sulle emissioni Euro 7

BMW continuerà a lavorare sui motori termici

BMW ha annunciato nelle scorse ore di non essere ancora pronta a fissare una data precisa in cui terminerà la produzione dei motori a combustione interna. Nelle ultime settimane abbiamo visto sempre più case automobilistiche annunciare l’intenzione di terminare lo sviluppo di propulsori endotermici in favore di powertrain 100% elettrici.

Molti di questi produttori hanno già confermato che entro il 2030 avranno una gamma composta esclusivamente da veicoli full electric. Nel corso di una recente intervista ad Auto News durante il Salone di Monaco 2021, Frank Weber – capo sviluppo di BMW – ha dichiarato che la casa automobilistica tedesca non sta seguendo questo esempio.

Frank Weber BMW

Il sistema non sarebbe ancora pronto a passare completamente ai veicoli 100% elettrici

Per la mobilità elettrica, la domanda non è quando il motore a combustione scomparirà. La domanda è: quando il sistema è pronto per assorbire tutti i veicoli elettrici a batteria? Si tratta di infrastrutture di ricarica, energia rinnovabile. Le persone sono pronte? Il sistema è pronto? L’infrastruttura di ricarica è pronta? Questo è. Ha anche a che fare con il fatto che ho persone che lavorano per me sui motori a combustione e li sto spostando nel tempo in quelli elettrici. Non ha senso effettuare la transizione dall’oggi al domani. Devo assicurarmi che questa transizione funzioni perfettamente, sia per ragioni sociali che economiche. Queste sono le vere grandi domande”, ha detto Weber.

Il dirigente ha proseguito sostenendo che BMW supporta le prossime normative sulle emissioni Euro 7 e vuole ottenere ancora il meglio dai suoi motori a combustione interna. Tuttavia, non è d’accordo su una proposta della Commissione Europea la quale afferma che i severi requisiti sulle emissioni debbano essere soddisfatti in tutte le circostanze.

Ciò significa che puoi testare la conformità con un rimorchio, a -20° C salendo su per la collina a 3000 metri di altezza. Noi come produttori abbiamo detto che non funzionerà. Sarebbe come vietare il motore a combustione”, ha proseguito Frank Weber.

Weber ha aggiunto che il rispetto delle imminenti normative sulle emissioni sarà l’ultimo grande investimento che farà BMW nei motori endotermici. L’ultima cosa che il marchio tedesco vuole è che i suoi clienti debbano acquistare auto elettriche e non avere a disposizione un’infrastruttura di ricarica adeguata.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati