Citroen Ami 777: la personalizzazione Garage Italia per il MiMo 2021

Richiesta da una ragazza sedicenne di Torino

La Citroen Ami è la piccola elettrica cittadina del marchio francese e sarà protagonista al Milano Monza Motor Show 2021, in programma dal 10 al 13 giugno nel capoluogo lombardo. Garage Italia ha realizzato una versione speciale, denominata ‘777’, che sarà esposta nello stand dell’hub di Lapo Elkann all’appuntamento dei prossimi giorni.

Le caratteristiche

Realizzata a partire dalla versione MY Ami Pop, l’AMI “777 by Garage Italia” si distingue per la fiancata quasi completamente colorata in azzurro, dove la personalizzazione “777” bianca spicca su un fondo arancione, lo stesso colore che si ritrova anche nei dettagli sui copricerchi, sulle modanature posteriori e nella parte inferiore della portiera. Nel frontale, in una fascia centrale verticale azzurra, risalta ancora la firma “777”, realizzata con le cifre bianche su fondo arancione.

Le parti laterali del frontale della citycar francese sono caratterizzate da un vivace colore arancione che si estende dalla mascherina nera nella parte superiore del paraurti fino al rinforzo inferiore del paraurti anteriore per poi prolungarsi lungo la fiancata, in un sottile profilo orizzontale che sottolinea la linea della cintura, fino al posteriore. I fari si arricchiscono di un sottile profilo azzurro, per conferire alla vettura uno sguardo ancor più moderno e sbarazzino.

Come è nata

La Citroen Ami 777 by Garage Italia è stata realizzata sull’idea della giovane sedicenne torinese Federica Levy, che ha richiesto al team dell’hub milanese di personalizzarla e renderla unica, con una personalità forte e colorata.

“Ho scelto di coinvolgere Garage Italia in questo progetto perché conosco bene il grande potenziale creativo di questa azienda – le sue parole – ed ero sicura che avrebbero interpretato al meglio le mie richieste. Volevo una AMI ancora più colorata e divertente, giovane e moderna. Sulla fiancata spicca il “777” che richiama le auto della collezione di famiglia”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati