Pneumatici fuori stagione: come conservarli correttamente a casa

I consigli per un corretto stoccaggio delle gomme

Pneumatici fuori stagione: come conservarli correttamente a casa

È scaduto da quindici giorni il termine per sostituire gli pneumatici invernali con quelli estivi, dopo il prolungamento del periodo a causa del precedente lockdown. La maggior parte degli automobilisti lascia le gomme sostituite dal proprio meccanico o gommista per poi effettuare il successivo cambio in autunno, ma è possibile conservarle anche a casa. Con alcune precauzioni.

Il lavaggio degli pneumatici

Una corretta conservazione degli pneumatici parte dal lavaggio, prima di riporli. Va fatto con acqua e sapone per auto, tramite una spugna o una spazzola. È possibile utilizzare anche l’acqua sotto pressione, ma serve mantenere almeno 30 cm di distanza, per non danneggiare la gomma.

Togliete anche eventuali materiali depositati tra i blocchi del battistrada e, successivamente, lasciatele asciugare bene. Altrimenti, l’acqua potrebbe creare bolle nella parte interna. Infine, marcate la loro posizione originaria con un pennarello per pneumatici.

Come stoccarle

A questo punto, le gomme sono pronte per essere stoccate: meglio coprirle con dei sacchetti di plastica (anche quelli neri della spazzatura) o con dei copriruota. Non vanno mai conservate all’aperto e vanno sistemate in un locale ventilato, asciutto ed al riparo dalla luce diretta del sole.

Vanno tenute lontano da fonti di calore, elettriche o di ozono, così come da solventi, acidi o idrocarburi. Un box o un garage possono essere la soluzione ideale sia per la temperatura che per il riparo dai raggi UV.

Con o senza cerchio

C’è una differenza tra lo stoccare pneumatici con o senza cerchio. Nel primo caso vanno impilati in posizione orizzontale. In caso, invece, siano senza cerchio vanno messi in posizione verticale. Comunque, il consiglio è ruotarli almeno una volta al mese per evitare si secchino.

Prima di riutilizzare la gomma, controllate che sia pulita e libera da oggetti estranei, dopodiché controllatene l’aspetto sia del battistrada che dei fianchi e infine verificate la pressione con il compressore.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Auto: come scegliere la gomma giusta

Scopriamo quali sono i fattori da prendere in considerazione
Con i tanti marchi e modelli presenti sul mercato scegliere gli pneumatici più adatti per la propria auto può rivelarsi