Fiat Panda 4×4: l’esemplare da Rally drifta al ghiacciodromo di Livigno [VIDEO]

C'è qualcosa di più bello che vedere il mitico Pandino 4x4 sulla neve?

Fiat Panda 4×4: l’esemplare da Rally drifta al ghiacciodromo di Livigno [VIDEO]

Oggi vi proponiamo un altro splendido video con la leggendaria Panda 4×4 e le sua abilità sulla neve del ghiacciodromo di Livigno. Dopo la fantastica Drag Race tra la Panda 4×4 e la Ferrari SF90 oppure la gara con la Taycan Turbo S, oggi vi proponiamo un altro video di 19Bozzy92 con un esemplare decisamente strano di Pandino. Si tratta di una versione completamente modificata della seconda versione, probabilmente con motore rivisto.

La Panda 4×4 da Rally è servita 

Basta ascoltare bene il sound di questa bellissima creazione per capire che probabilmente c’è qualcosa di non originale nel motore. Non sappiamo con precisione se si tratti di un blocco completamente diverso, magari un Fire di nuova generazione o un motore Fiat a 16V, o più semplicemente una modifica del suo motore originale, però si capisce che qualcosa è stato fatto per aumentare le performance del mitico Pandino. 

Quella che vedete in video era la seconda versione, dotata sempre del sistema di trazione integrale sviluppato dall’azienda azienda austriaca Steyr-Puch e disponeva di un 770cc da 34 CV mentre il suo 900cc era stato sostituito da un 999cc da 45 o 50 CV. Entrambi erano dei motori Fire 4 cilindri raffreddati a liquido. 

Nelle immagini potete vedere il primo evento The Ice Challenge 2021 svoltosi sul circuito della Ice Driving School a Livigno. Si può facilmente notare come la piccola Pandina abbia potenza a sufficienza per destreggiarsi bene nella neve e far divertire il poco pubblico presente all’evento, per le evidenti normative Covid. Con le 4 ruote motrici e il peso piuma non sembra aver alcun problema, anche contro altri mezzi ben più blasonati come la mitica “Deltona”. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati