Incentivi auto: Giorgetti “Stiamo pensando di rifinanziarli per il 2022”

Il ministro dello Sviluppo Economico apre a nuovi ecobonus

Incentivi auto: Giorgetti “Stiamo pensando di rifinanziarli per il 2022”

Gli incentivi auto sono un tema caldissimo. Quelli previsti per il 2021 sono in via di esaurimento, se non già esauriti per più di una fascia, e servirà un piano per l’anno prossimo, anche per cercare di contenere la crisi. Non c’è, per ora, traccia nella bozza della Legge di Bilancio, ma le parole del ministro Giancarlo Giorgetti fanno sperare.

”Un settore prioritario”

Durante un question time alla Camera, infatti, il ministro dello Sviluppo Economico ha toccato proprio questo tema, dichiarando il settore automotive “prioritario per il Governo”. E, parlando del rifinanziamento degli incentivi, ha aperto: “Non è da sottovalutare la possibilità, che il Governo appoggerà e che sta promuovendo, di inserire in Legge di Bilancio una misura di rifinanziamento per il 2022, tenendo conto delle ultime evoluzioni di mercato”.

Un’evoluzione per nulla positiva, al momento, visto che i numeri del nostro mercato automobilistico, ma anche quello di tutta Europa, sta andando sempre più in difficoltà. Continue perdite, anche rispetto al già disastroso 2020, con un problema aggravato dalla crisi dei chip ed i conseguenti ritardi sulle consegne.

”Incentivo per produrre benefici ambientali”

Questi incentivi, dunque, saranno probabilmente riproposti anche l’anno prossimo. “Sono stati attivati per produrre benefici ambientali e per sostenere il comparto – ha proseguito il ministro – E quindi si tratta di una misura rivolta alla riduzione delle emissioni inquinanti e parzialmente impattante sul sistema produttivo nazionale. Si tratta di misure gestite in sinergia con il ministero della transizione ecologica e con il ministero dell’economia per sostenere il comparto dell’automotive messo a dura prova dalla transizione a nuove tecnologie e dalla carenza di materie prime e semiconduttori”.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati