Marchionne, fusione Fiat-Chrysler entro il 2014

Alfa Romeo: no alla cessione e produzione in Italia

L'ad del Gruppo Fiat, Sergio Marchionne, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni in America, ribadendo come la fusione tra Fiat e Chrysler sia ormai inevitabile e come Alfa Romeo rimanga in cima ai progetti del gruppo italiano
Marchionne, fusione Fiat-Chrysler entro il 2014

La fusione tra il Gruppo Fiat e la Chrysler sarebbe una mossa assolutamente inevitabile. Sarebbero state queste le parole pronunciate dall’a.d. di Fiat Sergio Marchionne, durante un’intervista al settimanale americano Automotive News. Questa operazione, che potrebbe cambiare profondamente il business della casa torinese e anche di quella americana, dovrebbe avvenire entro il 2014. Si tratta alla fine di un evento che aspettava solamente di accadere, in quanto l’unione dei due gruppi era sempre più evidente. Rimaneva solo la data da fissare.

Durante l’intervista, tra l’altro, sono stati svelati i progetti futuri della casa, soprattutto per quanto riguarda Alfa Romeo. Marchionne ha ribadito ancora come il marchio milanese non sia assolutamente in vendita. Anzi, la nuova edizione della Giulia sarebbe in pieno sviluppo, con l’intento di andare a sostituire la 159. Sarà inoltre prodotto anche un nuovo SUV ed entrambi questi veicoli saranno assolutamente realizzati in Italia. L’a.d. Del gruppo torinese ha voluto ribadire in maniera molto chiara come Alfa sia assolutamente incedibile. Possibile anche l’arrivo di una nuova grande berlina, che sicuramente avrà un’architettura condivisa con la Maserati.

Tre stabilimenti Chrysler sul suolo degli Stati Uniti vedranno aumentata la forza lavoro di 1.250 unità, in particolare dedicata alla produzione di pick-up e di motori, il tutto per un investimento da 238 milioni di dollari. Marchionne, comunque, ha voluto specificare come l’attività di Chrysler rappresenta un forte aiuto per le attività internazionali della stessa Fiat. Soprattutto Alfa godrebbe dell’aiuto della casa americana, anche alla luce della situazione del mercato europeo in confronto a quello americano.

Chiusura per l’Alfa Romeo 4C, la cui versione di serie non sarà ufficialmente al prossimo Salone di Detroit 2013.

Foto: Chrysler Group via Flickr

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Mercato

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati