Mercato auto: ad aprile continua la crescita con un +24,2%

È l'undicesimo mese consecutivo

Continua la crescita del mercato dell'auto, ancora lontano dal risolvere la crisi, ma anche in via di guarigione rispetto ai non troppo lontani mesi bui. La crescita del 24,2% di aprile ha visto anche un aumento delle vendite ai privati, incentivate da alcune iniziative speciali delle case
Mercato auto: ad aprile continua la crescita con un +24,2%

Ad aprile il mercato dell’auto ha registrato l’undicesimo mese di crescita, con un numero a due cifre che autorizza ufficialmente a sperare che il momento peggiore sia passato. Sia chiaro, il 24,2% registrato negli scorsi giorni non è ancora il simbolo della fine della crisi. Ancora molto lavoro c’è da fare. Ma almeno a piccoli passi si sta andando avanti. Inoltre il dato è stato enormemente influenzato dalle speciali campagne di promozione di alcune case, prova di come con i giusti incentivi anche i privati sono in grado di ricominciare a muoversi. Rimane comunque molto grande la spinta del noleggio, soprattutto in occasione dell’EXPO. Per quanto alcuni esperti di settore cerchino (anche giustamente) di frenare i facili entusiasmi, tra cui il presidente dell’UNRAE Massimo Nordio, l’evoluzione è stata ugualmente tangibile.

Parliamo di dati concreti. Nel mese di aprile sono state registrate 148.807 immatricolazioni, il che rappresenta il sopra citato aumento del 24,2%. Ancora più importante, però, è la crescita del 28% delle vendite ai privati, la cui quota generale del mercato è tornata al livello di tre anni fa. Sono aumentati anche gli ordini generali, che in aprile hanno registrato un +31% a fronte di un +20% generale nel primo quadrimestre dell’anno. Molto importante è anche la perdita di quota del noleggio, che quindi diventa leggermente meno determinante nel computo generale delle vendite (comunque il settore è aumentato del 18,1%). Parlando di carburanti e mobilità alternativa, stanno salendo molto i combustibili alternativi, con GPL e ibride cresciute rispettivamente del 41,3% e del 33,5%. Le auto a benzina crescono comunque del 28,8%.

Parlando dei marchi, ottimi risultati all’interno del Gruppo FCA, che guadagna in generale il 24,80%. Merito in particolare di Jeep, che ha visto un balzo incredibile del 252,69%. Molto bene anche Fiat con il suo +21,2%, mentre è in leggerissimo calo Alfa Romeo con un -0,83%. Crescono anche Renault (+67,7%), Ford (+23,8%), Toyota (+23,8%), Jaguar Land Rover (+23,69%), Hyundai (+15,94%), Volkswagen (+19,51%) e il Gruppo PSA (+18,2%). Sempre in crescita, ma con numeri molto più contenuti, General Motors (+4,41%), Porsche (+5,87%) e Honda (+1,05%).

Foto: Flickr

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati