Mercato auto: in Italia a dicembre -3,2%, ma il 2017 si chiude con una crescita del 7,9%

Quasi 2 milioni di auto immatricolate nell'anno appena passato

Mercato auto Italia dicembre 2017 - Il 2017 del mercato automobilistico italiano è stato fortemente positivo con quasi 2 milioni di nuove immatricolazioni, pari a +7,9% rispetto al 2016. Una trend che non è stato compromesso dal -3,2% del mese di dicembre.
Mercato auto: in Italia a dicembre -3,2%, ma il 2017 si chiude con una crescita del 7,9%

Nel mese di dicembre il mercato automobilistico italiano, stando ai dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si è chiuso con un 121.100 immatricolazioni di nuove vetture, facendo registrare un calo del 3,2% rispetto alla stesso mese del 2016.

Tuttavia il segno negativo dell’ultimo mese dell’anno non ha compromesso la significativa crescita del 2017 che si è concluso con un totale di 1.970.497 immatricolazioni di nuove auto, con un incremento del 7,9% rispetto al dato complessivo dell’anno precedente.

Federauto sottolinea che l’eccezionale anno del mercato automobilistico italiano è stato condizionato principalmente da due fattori: le promozioni commerciali di Case automobilistiche e Reti di vendita che hanno reso i prezzi di vendita fortemente convenienti per la clientela e l’incidenza delle chilometri zero, stimata in circa il 15% del totale immatricolato del 2017, che hanno appesantito lo stock dei concessionari.

I dati delle immatricolazioni 2017 per tipologia di utilizzatori evidenziano che le vendite ai privati sono scese del 2,2%, mentre quelle a società sono cresciute del 29,6%. Questi numeri sono spiegati in parte dal massiccio ricorso al numero di km zero e in dall’altra parte dall’effetto leva generato dal superammortamento di cui hanno potuto beneficiare le società di noleggio nell’anno appena passato.

Per il mercato automobilistico italiano 2018 Federauto stima volumi di vendita sugli stessi livelli del 2017, che si prevede siano ancora fortemente condizionati dalla coda del superammortamento e dallo stock delle km zero. In questo quadro generale di ottimismo, sottolinea Federauto, le concessionarie saranno chiamate ad affrontare nuove e competitive sfide fra le quali: digitalizzazione di processi e relazioni, ampliamento dei canali di vendita ed evoluzione dei sistemi di alimentazione delle auto.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati