Nuova Nissan Z può essere considerata una piccola GT-R [VIDEO]

In attesa dell'arrivo ufficiale previsto nel corso del 2022

Nuova Nissan Z può essere considerata una piccola GT-R [VIDEO]

La nuova Nissan Z ha tutte le caratteristiche per essere un’auto sportiva davvero interessante. Tuttavia, dovremo aspettare fino al prossimo anno prima di vederla in azione.

Nel frattempo, la casa automobilistica giapponese sta continuando a testare l’auto e uno youtuber chiamato Burnt Rubber si è recentemente imbattuto in un prototipo mentre cercava un posto dove scattare una foto alla sua Nissan GT-R e all’Infiniti Q60 Red Sport di un suo amico.

Come è possibile vedere nel video presente ad inizio articolo, il prototipo della Z presentava diversi graffi a causa dei vari test effettuati da Nissan. Nonostante ciò, la youtuber ha avuto la possibilità di riprenderla.

Nissan Z prototipo strada

Il video ci dà uno sguardo anche al motore V6 biturbo

Il ragazzo che guidava il prototipo si è accorto della presenza di Rubber, ma inaspettatamente ha deciso di fargli dare un’occhiata all’abitacolo e a ciò che si trova sotto il cofano. Come sicuramente saprete, la nuova Nissan Z viene fornita con lo stesso motore V6 biturbo da 3 litri del Q60 Red Sport 400 (nome in codice VR30DDTT).

Tale propulsore è capace di sviluppare 405 CV di potenza e 475 Nm di coppia massima e può essere abbinato a un cambio automatico a 9 marce di origine Mercedes oppure a una trasmissione manuale a 6 rapporti.

Nella stessa clip possiamo vedere anche una sorta di test di accelerazione della vettura tramite cui scoprire il sound prodotto dal propulsore. Sembra molto simile a quello del Q60 Red Sport 400 di Infiniti. Inoltre, questo prototipo vantava il cambio automatico a 9 marce. Alla fine, la nuova Nissan Z può essere considerata una piccola GT-R.

Nissan Z prototipo strada

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati