Nuova Porsche Panamera 4 E-Hybrid: l’esuberanza dell’ibrido su pista [VIDEO]

In pista con Brendon Hartley

Nuova Porsche Panamera 4 E-Hybrid – Il driver neozelandese della casa tedesca mostra il lato prestazionale della nuova versione appena introdotta
Nuova Porsche Panamera 4 E-Hybrid: l’esuberanza dell’ibrido su pista [VIDEO]

L’innata essenza sportiva di Porsche è peculiare anche per la nuova Panamera 4 E-Hybrid, portata in pista dal pilota neozelandese Brendon Hartley, impegnato con la casa tedesca nel Campionato del Mondo Endurance (WEC).

L’anima elettrica, in simbiosi con il propulsore a benzina, emerge subito all’avvio con la parte “E-Power”, inoltre la batteria ad alta tensione può essere ricaricata in 5,8 ore attraverso una presa da 230 V e 10 Ampere (A), o più rapidamente con l’opzionale sistema on board da 7,2 kW ed una presa da 230 V e 32 A in 3,6 ore, da quanto segnalato.
La vettura è arricchita anche di innovativi sistemi come un Porsche Advanced Cockpit che include strumentazione digitale, analogica e indicazioni anche sul sistema ibrido; un aggiornato sistema infotainment Porsche Communication Management (PCM), interattività Porsche Connect e diverse modalità “Hybrid Auto”, “E-Hold”, “E-Charge” sino alle più spumeggianti “Sport” e “Sport Plus”. In Italia è già possibile ordinare la vettura, accessibile da 111.522,01 Euro IVA inclusa.

Il design della vettura non muta rispetto alle varianti tradizionali, presentando fianchi muscolosi e gruppi ottici dotati di un ricercato motivo luminoso LED assieme a un abitacolo generoso. Si può distinguere osservando specifici particolari come la scritta identificativa E-Hybrid, la tonalità peculiare che ritorna sulle pinze del sistema frenante e un ulteriore sulla fiancata posteriore sinistra, che consente l’attacco all’alimentazione della batteria.
Il sistema propulsivo ibrido plug-in offre 462 cavalli complessivi (340 kW) di spinta e una coppia pari a 700 Nm. La casa segnala anche un’efficienza di rilievo, considerando un consumo di 2,5 l/100 km ed emissioni pari a 56 g/km di CO2.
Un’unità V6 da 2.9 litri da 330 cavalli (243 kW) e 450 Nm di coppia è unità a un motore elettrico da 100 kW, cioè 136 cavalli e 400 Nm di coppia subito presente, che completano un “modulo ibrido” collegato all’esperienza nel settore già fatta con la potentissima 918 Spyder, e la scansione dei rapporti avviene in modo rapido e diretto tramite una trasmissione doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) otto velocità. In base ai vari fattori, incluso il sistema di trazione integrale segnalato dal numero 4 incluso nella denominazione, la nuova versione ibrida plug-in della Panamera scatta da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi con Pacchetto Sport Chrono, sino a 278 km/h di velocità massima. L’autonomia elettrica ammonta a 50 km, raggiungendo un picco di 140 km/h.

Video: Porsche

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati