Porsche 911 GT3 Touring Package, ritorna con 510 CV e senza alettone [FOTO]

Più sobria e raffinata, sempre 510 CV come una 911 GT3 ma senza l'immensa ala posteriore

La Porsche 911 GT3 2021 è stata da poco presentata, la più “pura” tra le 911, quella definita da molti come il miglior compromesso tra una 911 per tutti i giorni e una 911 sportiva. Mentre la più estrema 911 GT3 RS è prossima alla presentazione, Porsche ha deciso di mostrare al mondo la nuova Porsche 911 GT3 Touring Package, una versione ingentilita della GT3 a cui è stata rimossa l’ala posteriore per renderla più sobria ed elegante, senza però farle perdere quel suo sound celestiale dato dal flat-six 4.0 e dai suoi 510 CV di potenza. 

La GT3 per passare “inosservati” 

Porsche non lo nasconde, è proprio pensata per chi non riesce a fare a meno delle prestazioni della GT3 ma non desidera comunicarlo in modo così diretto con l’immensa ala che la GT3 porta in dote. Anzi, considerando anche l’ultima generazione della 911 992, l’aerodinamica nel posteriore si è fatta ancora più “impegnativa” rispetto alle precedenti versioni. Da una più semplice ala integrata nella coda si è trasformata in un vero e proprio elaborato aerodinamico, quasi degno di una GT2 RS. 

Considerando quindi le ingenti dimensioni dell’ala per l’attuale 911 GT3 2021, crediamo che mai prima d’ora sia stata così azzeccata la 911 GT3 Touring Package, per chi desidera godersi i suoi 510 CV ma in totale raffinatezza. Il posteriore infatti non differisce molto da quello di una più normale Carrera 4S, se non fosse per l’estrattore nel posteriore e per i doppi scarichi ravvicinati al centro, tipici della GT3. Al posto dell’ala fissa appare un piccolo spoiler integrato nella linea di coda, capace di alzarsi e abbassarsi automaticamente in base alla velocità. 

E’ stato rivisto il profilo dei finestrini, ora cromato, così come alcune finiture del frontale, con plastiche argento satinate e altri piccoli dettagli che la rendono più elegante. Lateralmente si notano invece gli stessi cerchi in lega da 20″ per l’asse anteriore e da 21″ per quello posteriore, anche in questo caso con la possibilità di installare un sistema monodado centrale. Rivisti leggermente anche gli interni, dove il configuratore Porsche lascia molto spazio alla personalizzazione sotto ogni punto di vista. 

Sotto è sempre una GT3

Non è stato variato in alcun modo né l’assetto e nemmeno il propulsore. Troviamo infatti il suo leggendario 4.0 flat-six aspirato da ben 510 CV e 495 Nm di coppia, per farla scattare sullo 0-100 km/h in soli 3,4 secondi, fino ad una velocità massima di 318 km/h. Come sulla generazione 991, anche per questa GT3 Touring 992 si può scegliere di allestire la vettura con il più efficace cambio automatico PDK a sette rapporti o con un più soddisfacente manuale a sei rapporti. 

Non sono ancora state divulgate informazioni in merito al prezzo o alla disponibilità per il mercato italiano. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati