Audi RS 6 diventa Johann Abt Signature Edition: tuning super esclusivo da 800 CV [FOTO]

Omaggio al fondatore dell'elaboratore tedesco, serie limitata a 64 esemplari

L’Audi RS 6 vive una nuova vita, decisamente estrema ed esclusiva, trasformandosi nella Johann Abt Signature Edition, il nuovo progetto di tuning col quale ABT Sportsline rende omaggio al fondatore dell’azienda in occasione del suo 125° anniversario.

Serie limitata da 64 unità, in omaggio al fondatore di ABT Sportsline

L’auto sarà costruita in soli 64 esemplari, uno per ogni anno di vita del leggendario fabbro di Kempten che nel 1896 fondò la piccola azienda che si è trasformata nel più grande tuner al mondo per veicoli dei gruppi Volkswagen e Audi. “La conversione di ogni singolo esemplare è supervisionata da un meccanico specializzato in corse automobilistiche, una peculiarità unica ed eccezione. Un uomo si prende cura di un veicolo, dall’inizio alla fine. – afferma il CEO Hans-Jürgen Abt – Vengono prodotte artigianalmente sei auto al mese”.

A sottolineare il legame di questa versione speciale con Johann Abt ci sono una serie di dettagli distintivi presenti su ognuno dei 64 esemplari, come la capsula che conserva un frammento dell’incudine originale e l’emblema a forma di striscia lavorato accuratamente e retroilluminato, con numerazione individuale progressiva.

Motore maggiorato a 800 CV e 980 Nm 

L’upgrade tecnico e di potenza che questa Audi RS6 modificata da Abt è davvero notevole, considerando che il propulsore è in grado di sviluppare ben 800 CV, ovvero 200 CV in più rispetto al modello di serie, con una coppia massima di 980 Nm che può raggiungere anche picchi di 1.000 Nm. Un potenziamento reso possibile dall’elaboratore tedesco grazie a dei nuovi turbocompressori sviluppati ad hoc, all’unità di controllo high-tech Abt Engine Control, al nuovo intercooler maggiorato e al sistema di raffreddamento dell’olio aggiuntivo. Le prestazioni parlano da sole: 0-100 km/h in 2,91 secondi (0,69 secondi più veloce di una normale RS6), velocità massima di 330 km/h. 

A stretto stretto contatto con l’AEC lavora la nuova app Abt, che mostra visivamente parametri in tempo reale come l’attuale potenza aggiuntiva, la coppia aggiuntiva e vari dati relativi al motore e che fa il suo debutto in anteprima con la Johann Abt Signature Edition. Tramite tre diverse modalità di guida – Eco, Power e Race – è possibile controllare l’intensità dell’aumento delle prestazioni.

Migliore tecniche e aerodinamiche

La vettura dispone anche di sospensioni coilover Abt, stabilizzatori sportivi su anteriore e posteriore, oltre che di un sofisticato body kit aerodinamico. Quest’ultimo fornisce 150 kg di carico aerodinamico in più sull’asse posteriore grazie a un bordo di distacco aggiuntivo. Nella parte anteriore, l’ingegnoso flusso d’aria assicura anche un apporto d’aria ottimale ai passaruota e ai freni.

Look da vera cattiva 

Esteticamente spicca l’esclusiva struttura in carbonio Signature Carbon Red con un filo metallico rosso che attraversa l’intero veicolo. Oltre ad altri componenti, troviamo le prese d’aria, il baffo anteriore, il paraurti posteriore e le ruote forgiate da 22 pollici, con foratura separata delle razze, coprimozzo verticale e firma fresata, che sono stati sviluppati appositamente per la Johann Abt Signature Edition consentendo un risparmio di 3,5 kg per ogni cerchio rispetto a quelli di serie. Presente anche il nuovo sistema di silenziatori Abt con quattro lastre in acciaio inossidabile nero opaco da 102 mm. 

Abitacolo caratteristico

La caratterizzazione esclusiva della vettura prosegue nell’abitacolo dove troviamo il sistema di protezione Halo Abt con filigrane distintive, la speciale capsula in alluminio anodizzato nero, i sedili sportivi cuciti a mano, le porte rivestite in pelle, il raffinato bracciolo centrale e le soglie battitacco con la scritta “Since 1986”. Lo stile degli interni è impreziosito dai dettagli in Signature Carbon Red che accende ancora di più gli elementi in fibra di carbonio. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati