disattiva

Bollo auto e agevolazioni: come cambia per le ibride (e non solo) da regione a regione

Ecco come cambia il bollo da regione a regione

Bollo auto e agevolazioni: come cambia per le ibride (e non solo) da regione a regione

Gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da molteplici bonus delle case automobilistiche, ecobonus e incentivi statali ma anche promozioni che hanno spinto gli acquirenti verso le auto ibride, elettrificate, bi-fuel e 100% elettriche. In caso di acquisto delle suddette vetture le norme statali prevedono una riduzione o talvolta la totale esenzione del bollo, ossia la tassa a carico del proprietario del veicolo che si modifica in base alla potenza e alle emissioni. Vediamo nel dettaglio come il costo del bollo varia da regione a regione e dove, eventualmente, è eliminato per i primi anni dall’acquisto.

Piemonte

Le auto ibride e con doppia alimentazione bi-fuel gas-benzina non pagano il bollo per un periodo di cinque anni, dopo la data della prima immatricolazione. Le vetture 100% elettriche non pagheranno il bollo anche per gli anni successivi ai cinque anni.

Lombardia

La regione Lombardia applica uno sconto del 50% sul bollo nei primi cinque anni di vita delle ibride immatricolate dopo il primo gennaio 2019.

Trentino Alto Adige

Le auto con propulsione ibrida elettrificata, 100% elettrica e a idrogeno non saranno soggette al pagamento del bollo per i primi tre anni, dopo la prima immatricolazione.

Provincia autonoma di Bolzano

I veicoli con propulsione ibrida elettrificata, le auto bi-fuel gas metano, gpl e idrogeno non pagano il bollo per tre anni. Se i veicoli ibridi avranno un’emissione di CO2 non superiore a 30 grammi-chilometro, la sospensione della tassa arriverà a cinque anni.

Friuli Venezia Giulia

Non sono previste agevolazioni per le auto ibride in Friuli-Venezia Giulia.

Veneto

I veicoli ibridi elettrificati, 100% elettrici e bi-fuel con gas e idrogeno non pagheranno il bollo per tre anni a partire dalla data della prima immatricolazione.

Emilia Romagna

Non sono previste esenzioni per le auto ibride.

Liguria

Le vetture immatricolate dal 1° gennaio 2016, con alimentazione ibrida elettrificata, 100% elettrica e bi-fuel benzina-idrogeno, gasolio-elettrica, sono esentate dal pagamento del bollo per cinque anni.

Toscana

Solo le auto 100% elettriche non pagheranno il bollo per una durata di cinque anni a partire dalla prima immatricolazione. Non sono previste esenzioni per le auto ibride.

Marche

Le auto ibride elettrificate, 100% elettriche o bi-fuel gas, immatricolate tra il 2019 e 2020, non pagheranno il bollo per sei anni.

Umbria

Non sono previste esenzioni per le auto ibride.

Lazio

Le auto ibride elettrificate, 100% elettriche e con alimentazione bi-fuel benzina-idrogeno non pagano il bollo per tre anni, sempre a partire dalla prima data di immatricolazione.

Abruzzo

Gli autoveicoli con alimentazione ibrida elettrificata, 100% elettrica o bi-fuel benzina-idrogeno, non pagano il bollo per tre anni. In questo caso le auto soggette all’esenzione devono essere state immatricolate a partire dal 2019.

Molise

Le auto 100% elettriche non pagano il bollo per due anni. Dopo il periodo di esenzione i proprietari pagheranno il 25% del bollo pagato per i veicoli a benzina.

Campania

I veicoli ibridi elettrificati, 100% elettrici, bi-fuel benzina-idrogeno non pagano il bollo per tre anni a partire dalla prima immatricolazione.

Basilicata

Le autovetture ibride elettrificate non hanno esenzioni per il pagamento del bollo.

Calabria

Non sono previste esenzioni per le ibride.

Sardegna

I veicoli 100% elettrici non pagano il bollo per cinque anni a partire dalla prima data di immatricolazione. Al momento, non sono previste esenzioni per i veicoli ibridi.

Puglia

I veicoli con la sola alimentazione a metano e GPL, bi-fuel benzina/GPL o benzina/metano, immatricolati dal 1° gennaio 2013, non pagano il bollo per cinque anni. I veicoli immatricolati dal 1° gennaio 2014 con alimentazione ibrida non pagano il bollo per cinque anni. I veicoli a idrogeno immatricolati dal 1° gennaio 2018 sono esentati dal pagamento della tassa per cinque anni.

Valle d’Aosta

I veicoli che appartengono alle categorie M1 e N1, immatricolati a partire dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2019 e quelli ibridi, 100% elettrici e con alimentazione a idrogeno, sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica per cinque anni.

Sicilia

Le automobili immatricolate nel triennio 2019/2021, con alimentazione ibrida elettrificata plug-in, full hybrid e con alimentazione a idrogeno sono esentate dal pagamento del bollo per i primi tre anni dopo la prima immatricolazione.

5/5 - (30 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Franco Cenedella ha detto:

    Sicuri che in Friuli le vetture ibride non paghino il bollo? Davvero sicuri? Io ho i miei dubbi…magari!

    Friuli Venezia Giulia

    Le auto ibride elettrificate o 100% elettriche non pagano il bollo per cinque anni a partire dalla data del collaudo del veicolo scelto.

Articoli correlati