Ferrari 488 Pista: livrea nera e bande monegasche per Charles Leclerc [FOTO]

Personalizzazione esclusiva della supercar V8 da 720 CV

Una Ferrari 488 Pista davvero speciale quella che è stata personalizzata per Charles Leclerc, il pilota monegasco della Scuderia Ferrari di Formula 1, come possiamo vedere da queste immagini.

Bolide V8 da 720 CV

La supercar della Casa di Maranello, ultima serie speciale V8 a motore centrale, presentata al Salone di Ginevra 2018 ed equipaggiata con il pluripremiato propulsore otto cilindri biturbo da 3.9 litri che sviluppa 720 CV di potenza e 770 Nm di coppia massima, è senza dubbio una delle creature più affascinanti e performanti che siano stato prodotte negli ultimi anni dagli ingegneri del Cavallino Rampante. Parliamo di un’auto in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi, da 0 a 200 km/h in 7,6 secondi e di lanciarsi fino ad una velocità massima che tocca i 340 km/h. 

Abito nero con omaggio al Principato di Monaco

Al di là della straordinarie qualità tecniche, a catturare l’attenzione nel caso della Ferrari 488 Pista di Charles Leclerc è senza dubbio la sua caratterizzazione estetica. Gli esterni della supercar propongono una carrozzeria in nero opaco, con una doppia banda verticale biancorossa che è un chiaro richiamo alla bandiera del Principato di Monaco, Paese d’origine del pilota della Ferrari, e alcuni dettagli in rosso come i profili sulle minigonne laterali e sul diffusore posteriore. Altro tocco esclusivo è il 16, numero di gara di Leclerc, riportato sul montante posteriore. 

Dentro c’è la firma di Leclerc

La personalizzazione appare più limitata per quanto riguarda gli interni della vettura, con la 488 Pista di Leclerc che dalle immagini mostra la riproduzione della firma del pilota monegasco sulla parte centrale della zona posteriore dietro ai sedili. 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati