Ferrari brevetta il climatizzatore in grado di rilevare la temperatura corporea

Sistema dotato di termocamere che si regola automaticamente

Ferrari brevetta il climatizzatore in grado di rilevare la temperatura corporea

Ferrari ha brevettato un avanzato sistema di climatizzazione dell’aria che utilizza sensori di bordo per ottimizzare la temperatura, stando a quanto emerso dalla documentazione delle domanda di deposito di brevetto individuata dagli utenti del forum ferrari296.

Termocamere che rilevano la temperatura corporea 

La domanda di brevetto in questione descrive l’uso di termocamere per misurare la temperature di diversi parti dell’abitacolo, nonché la temperatura corporea degli occupanti. Secondo il documento, il sistema sarebbe anche in grado di rivelare altre caratteristiche delle persone a bordo come sesso, forma del corpo e abbigliamento indossato. Tali informazioni vengono utilizzate dal sistema per determinare la direzione, la circolazione e la temperature del flusso d’aria, consentendo all’impianto di climatizzazione di regolarsi automaticamente per mantenere tutti gli occupanti a propri agio. 

Le Case automobilistiche spesso brevettano nuove tecnologie senza piani precisi e definiti per il loro utilizzo, quindi non c’è alcuna certezza che questo sistema intelligenti di climatizzazione dell’aria venga introdotto su una futura Ferrari. Se lo facesse però potrebbe tornare utile soprattutto durante le calde e afose giornate in pista. 

Sarà a bordo del SUV Purosangue?

Invece della tipica auto sportiva bassa, le immagini del brevetto Ferrari raffigurano un veicolo più simile a un SUV, o quantomeno ad una berlina con sedili posteriori. La Ferrari ha in programma il lancio del SUV Purosangue, ma non per forza questo sistema va legato al nuovo modello a guida alta del Cavallino, anche se va ammesso che si tratterebbe di un sistema tecnologico appropriato per esaltare il comfort di quello che quasi certamente sarà uno dei veicoli più lussuosi della gamma Ferrari. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati