Hyundai Azera 2012, confermato il suo esordio al prossimo Salone di Los Angeles

Hyundai Azera 2012, confermato il suo esordio al prossimo Salone di Los Angeles

La Hyundai Azera , meglio conosciuta e già commercializzata in Corea del Sud come Hyundai Grandeur, sta per fare il suo esordio nella sua incarnazione americana. È stato infatti confermato via Twitter che la berlina del marchio asiatico sarà presente al Salone di Los Angeles, presumibilmente come anteprima. Il vero lancio definitivo, invece, dovrebbe avvenire il prossimo anno a Detroit.

Si tratta di un veicolo che Hyundai vuole usare, insieme alla Genesis e alla Equus, per sfondare definitivamente nel mercato delle auto di lusso, dopo che l’idea di creare una casa sorella allo scopo, come già fanno Nissan con Infiniti e Toyota con Lexus, è stata definitivamente abbandonata lo scorso aprile. Al momento non si hanno notizie sull’eventuale sbarco di questa vettura anche in Europa, ma se ciò avverrà, è possibile supporre che non si discosterà molto dalla versione americana. Cominciamo quindi a vedere cos’ha in serbo per gli americani la Hyundai: tra i motori che verranno offerti si trova un V6 da 3.8 litri, insieme ad un più piccolo da 3.0. Si parla anche dell’introduzione di una versione a quattro cilindri, ma è un rumor assolutamente da confermare. Ancora non si sa nulla circa le potenze di questi propulsori.

Considerando la trazione anteriore, possiamo affermare con una certa sicurezza che Hyundai non vuole donare alla Azera alcuna caratteristica sportiva. Del resto ci sono già altre auto del amrchio coreano che servono a questo scopo. Sicuramente il look esterno del veicolo sarà molto moderno e accattivante, mentre gli interni si caratterizzeranno per ricercatezza e lusso.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati