Il taxi Nissan NV200 sbarca a Hong Kong

Veicolo senza barriere d'accesso per i disabili

Nissan NV200 taxi - I taxi Nissan NV200 fanno il loro esordio anche sulle strade di Hong Kong dove cominceranno a girare da inizio 2015, offrendo un servizio di trasporto pratico e versatile anche per gli utenti in sedia a rotelle che potranno facilmente salire e scendere dal taxi Nissan con alimentazione bi-fuel.

Il taxi Nissan NV200 fa il suo debutto tra le strade di Hong Kong, dove la versatile vettura del marchio nipponico offrirà un servizio di trasporto senza barriere di accesso e dunque a portata degli utenti disabili in carrozzina. Grazie al portellone posteriore e ad un apposita rampa le persone in sedia a rotelle possono salire e scendere dal taxi Nissan NV200 con grande facilità.

Proprio per questa sua spiccata predisposizione all’abbattimento delle barriere d’accessibilità la cerimonia di lancio del taxi Nissan NV200 a Hong Kong è stata presenziata da diverse associazioni, tra cui la Direction Association for the Handicapped, impegnata nell’assistenza agli anziani e nei servizi di riabilitazione per disabili e pazienti affetti da patologie croniche.

Lee Yuen Tai, Presidente della Direction Association for the Handicapped, si è detto estremamente soddisfatto dell’arrivo dei nuovi taxi: “Siamo felicissimi di vedere i taxi Nissan sulle strade di Hong Kong. Questa modalità di trasporto senza barriere di accesso verrà messa a disposizione dei passeggeri come un normale servizio taxi. Grazie a questo nuovo veicolo, sono certo che tutti gli abitanti di Hong Kong potranno godere di maggiori alternative di trasporto“.

Il taxi NV200 si ispira al celebre veicolo commerciale multifunzionale Nissan NV200 del marchio nipponico, proponendo un abitacolo pratico, confortevole e innovativo. I taxi Nissan NV200, le cui prime 50 unità prenderanno servizio sulle strade di Hong Kong a inizio 2015, fanno affidamento al sistema d’alimentazione bi-fuel, benzina e GPL. Una scelta che consente di limitare i consumi e di offrire una notevole autonomia di percorrenza.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati