Lamborghini, primi dettagli sul successore dell’Aventador. Winkelmann: “Avrà un motore V12 inedito”

Il CEO del Toro fornisce le prima anticipazioni sul futuro modello

Lamborghini, primi dettagli sul successore dell’Aventador. Winkelmann: “Avrà un motore V12 inedito”

Le prime anticipazioni sulle caratteristiche del nuovo modello di Lamborghini che raccoglierà l’eredità dall’Aventador, sul quale sta per calare definitivamente il sipario, arrivano direttamente dai piani alti della Casa di Sant’Agata Bolognese. È stato infatti Stephan Winkelmann, amministratore delegato di Lamborghini, a confermare che il successore dell’Aventador sarà caratterizzato da un motore completamente nuovo.

Smentita la presenza del powertrain ibrido della Sian

Da tempo si parla del fatto che l’Aventador sarebbe stata l’ultima supercar con motore V12 “puro”, senza alcuna forma di elettrificazione, che sarebbe stato prodotta da Lamborghini. Era stato ipotizzato che il nuovo modello di Lamborghini potesse essere dotato di powertrain ibrido simile a quello che equipaggia la Sian. Ipotesi però questa che è stata smentita da Winkelmann in una recente intervista ad Autoblog, nella quale il numero uno della Casa del Toro ha affermato che non sarà così

Monterà un nuovo V12 completamente inedito

Winkelmann, spiegando che Lamborghini ha estratto tutta la potenza possibile dal suo attuale motore V12 da 6.5 litri, ha affermato che il successore dell’Aventador avrà un propulsore V12 tutto nuovo, sottolineando che è ancora troppo presto per rivelare dettagli come la cilindrata del motore, ma confermando però che si tratta di dodici cilindri totalmente inedito, qualcosa che non abbiamo ancora visto, e aggiungendo che non condividerà la tecnologia il powertrain della Sian. 

“La tecnologia è diversa, è un motore completamente nuovo, una trasmissione completamente nuova, una nuova batteria, tutto è completamente nuovo. Sul nuovo modello non c’è niente né della Sian né dell’Aventador”, ha detto Winkelmann.

C’è ancora tempo per godersi un V12 aspirato “puro”

La nuova supercar di Lamborghini sarà dunque dotata di un propulsore inedito, ma manterrà alcune caratteristiche tecniche dell’Aventador, come la trazione integrale e le quattro ruote sterzante. La nuova ammiraglia del Toro farà ampio uso di fibra di carbonio per contenere al massimo il peso a vantaggio delle performance. Inoltre, almeno in fase di lancio sembra non esserci alcuna elettrificazione in programma, cosa che permetterebbe di continuare a godersi ancora un V12 aspirato naturalmente, seppur completamente nuovo, in tutto il suo splendore. 

Il saluto all’Aventador con la versione Ultimae

Nel frattempo, prima di preparare l’accoglienza per il nuovo modello, qualche giorno fa Lamborghini ha svelato il “canto del cigno” dell’Aventador, la limited edition Ultimae che sarà prodotta complessivamente in 600 esemplari, chiudendo definitivamente l’era dell’Aventador dopo un decennio. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati