Nissan GT-R, a spingere la nuova generazione potrebbe esserci un sistema ibrido da 700 CV

Molto simile a quello della GT-R Nismo LM

Nuova Nissan GT-R - Sotto il cofano della prossima Nissan GT-R, che potrebbe arrivare nel 2017, quasi certamente ci sarà un sistema propulsivo ibrido simile a quello della GT-R Nismo LM ma depotenziato rispetto ai 1.250 CV della vettura giapponese da corsa.
Nissan GT-R, a spingere la nuova generazione potrebbe esserci un sistema ibrido da 700 CV

Stando a quanto scrivono i tedeschi di AutoBild la nuova Nissan GT-R, attesa tra un paio d’anni, potrebbe essere equipaggiata con un sistema propulsivo ibrido molto simile a quello montato sulla vettura da corsa Nissan GT-R Nismo LM presentata all’inizio dell’anno dal costruttore giapponese.

Sulla GT-R Nismo LM c’è una power unit ibrida composta dal motore V6 TwinTurbo da 3.0 litri e da un unità elettrica. All’alimentazione ibrida dell’auto da corsa di Nissan è abbinato il cambio sequenziale a 5 marce con tre piastre delle frizione in carbonio firmate Tilton.

La Nissan GT-R Nismo LM ha un sistema d’alimentazione ibrida in grado di sprigionare sull’asfalto una potenza di ben 1.250 CV, valore che sarà decisamente ridotto per ovvi motivi sulla nuova GT-R di produzione che dovrebbe offrire circa 700 CV anche per una questione strettamente legata ai consumi di carburante.

Qualche mese fa, a proposito della nuova Nissan GT-R, il costruttore nipponico ha confermato che il sistema propulsivo ibrido sarà collocato nella parte anteriore della vettura, smentendo così le voci su un possibile diverso posizionamento del motore.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati