Nuovo Nissan Qashqai 2021: la terza generazione di un’icona

Scheda tecnica, allestimenti, dimensioni, motori e non solo

Rimettere le mani su un prodotto di successo è forse una delle cose più difficili che possano capitare in ogni industria. Eppure, il nuovo Nissan Qashqai 2021 promette davvero bene sin dal primo sguardo. Terza generazione del modello che ha praticamente creato il segmento dei crossover, in meno di 15 anni ha venduto più di 3 milioni di esemplari in tutto il mondo, rimanendo a lungo nelle classifiche di vendita. Ora è arrivato il momento di rinnovarsi, creando qualcosa di nuovo senza per questo tradire la storia di questo popolare modello.

È sempre lui, eppure cambia

Il nuovo Nissan Qashqai 2021 dal punto di vista estetico segue la linea che era già stata tracciata lo scorso anno dalla nuova generazione di JUKE. Forme moderne ed estremamente dinamiche, senza però per questo risultare eccessive o poco eleganti. Anzi, a fronte di alcuni stilemi molto aggressivi, come l’innovativa forma dei gruppi ottici Full LED e le grandi prese d’aria laterali, si associano perfettamente elementi eleganti come il cofano, adornato da nervature che idealmente continuano fino alla cornice cromata della grande griglia centrale Nissan V-Motion, completata ovviamente dal recentemente rinnovato logo della casa giapponese. A livello di dimensioni, il nuovo Qashqai si è discostato poco rispetto al suo predecessore. La lunghezza è aumentata di 3,5 cm, di cui 2 solamente di passo, l’altezza si è presa altri 2,5 cm e infine la larghezza è aumentata di 3,2 cm. Cambiamenti molto ragionati ed equilibrati, quindi, che non tradiscono la natura del mezzo. La sua linea di cintura, però, sembra pensata appositamente per aumentarne le dimensioni percepite, grazie anche alla possibilità di avere i nuovi cerchi fino a ben 20 pollici di diametro. Arriviamo così al posteriore, che presenta delle linee orizzontali molto nette, anche queste pensate per aumentare la presenza su strada del crossover. Molto alla moda la decisione di spostare il nameplate della gamma al centro sotto al logo, con dei bei caratteri in sovraimpressione che aumentano anche l’eleganza dell’insieme. Questa viene ulteriormente sottolineata dagli affascinanti gruppi ottici a LED, molto tesi e sottili, mentre sul fascione troviamo una robusta protezione sottoscocca, corredata dall’ampio skidplate. La carrozzeria è disponibile in 11 colori diversi, con in più cinque combinazioni bicromatiche per il tetto.

Rivoluzione interna

Anche l’abitacolo interno del nuovo Nissan Qashqai 2021 è stato pesantemente rivisto, facendogli fare un passo avanti decisivo verso le zone alte del segmento. Si può scegliere tra sei allestimenti e con quelli più ricchi ci si avvicina veramente a livelli premium. Troviamo anche coperture in pelle per il cruscotto, oltre ad un ampio uso di tessuti e di gomma morbida. Da notare inoltre la nuova illuminazione bianca che pervade l’intero abitacolo, che rende più armonioso l’intero progetto di design. Anche l’ergonomia ha avuto molta importanza nella progettazione del Qashqai, come si può vedere dalla nuova leva del cambio, dalla saggia progettazione dell’infotainment che riduce al minimo i pulsanti fisici e, infine, dal volante, nettamente più sottile e con un centro rotondo dall’aspetto moderno. Al di là di tutto questo, però, è da notare lo spazio a disposizione, in particolare per i passeggeri posteriori, che possono godere di 608 mm di spazio per le gambe (un aumento di 288 mm rispetto alla seconda generazione). È aumentata anche l’altezza del cielo di 15 mm, donando così molto più spazio per la testa. Il tutto è poi completato dal bagagliaio, che aumenta di ben 74 litri la sua capienza rispetto al passato (può godere, fra l’altro, dell’apertura automatica del portellone). Il comfort del nuovo Qashqai, tra l’altro, non dipende solamente dallo spazio, ma anche dalla grande attenzione che è stata data alla vita che si può svolgere intorno alla vettura. Un esempio lampante è l’angolo di apertura delle portiere, che nel caso di quelle posteriori arriva fino a 85°, in modo da consentire un accesso più semplice anche a chi deve posizionare bambini e seggiolini per neonati. Il guidatore, dal canto suo, potrà godere di un’ottima visibilità a 360°, grazie all’angolo di apertura del parabrezza, al primo montante più sottile e agli specchietti fissati direttamente sulla portiera.
Impossibile poi non citare il sistema di infotainment, protagonista indiscusso dell’abitacolo. Questo è composto da tre display, uno dedicato al quadro comandi da ben 12,3’’ di diagonale, il secondo è montato centralmente con display flottante da 9 pollici, attraverso al quale è possibile accedere a tutte le funzioni del software, compresa la compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay (quest’ultimo, inoltre è attivabile anche in modalità wireless), mentre il terzo, da 10,8”, è l’head-up display che ti permette di visualizzare le informazioni importanti sul parabrezza.
Infine, per completare il pacchetto della connettività, è possibile eseguire dei comandi da remoto per precise funzioni del Qashqai, come indicazioni preventive per il navigatore, aperture delle porte e altro. Questo è possibile prima di tutto con l’app per smartphone NissanConnect, ma il nuovo Qashqai è compatibile per le funzioni Home-to-Car anche con i dispositivi Google Assistant e Alexa. La tecnologia, però, non è solamente musica e navigatore, ma anche guida semi-autonoma, che con il Qashqai entra in pieno nel livello 2 degli ADAS. Inclusi nel sempre più ricco pacchetto ProPILOT, infatti, troviamo il cruise control adattivo con Navi-link, capace di adattarsi ai limiti di velocità della strada che si percorre e di rallentare in caso di traffico fino a fermarsi completamente. È presente anche il controllo dell’angolo cieco con eventuale correzione attiva del volante nel caso ci si stesse avvicinando pericolosamente alla corsia adiacente. Sensori e telecamere diventano fondamentali per le manovre di parcheggio, che il Qashqai è in grado di interrompere da solo in caso di oggetti o persone in avvicinamento. Non manca naturalmente la frenata di emergenza, ma se il sinistro dovesse risultare inevitabile, il Qashqai conta su un nutrito numero di airbag, compreso uno nuovo centrale che si gonfia tra i due sedili posteriori per evitare impatti tra guidatore e passeggero.

Dal Web arriva la Premiere Edition

Come capita ormai spesso, anche il nuovo Nissan Qashqai 2021 ha la sua edizione speciale di lancio. Si chiama Premiere Edition ed è prenotabile direttamente dal sito Web ufficiale della casa.
La Premiere Edition viene offerta con tre diverse colorazioni bicromatiche, basate sul Magnetic Blue, sul bianco White Pearl Brilliant o sul grigio Ceramic Grey e completate dal tetto nero con barre integrate rifinite in argento opaco. I cerchi in lega sono di serie da 18 pollici con disegno diamantato, mentre all’interno l’eleganza viene sottolineate dalle sellerie in tessuto nero. Il tutto ad un prezzo di partenza di 33.870 € per la versione con il motore mild hybrid da 140 CV e di 37.270 € per quello da 158 CV.

Mild Hybrid, ma non solo

Questo discorso ci porta a parlare dei motori del nuovo Nissan Qashqai 2021. Un capitolo estremamente interessante, perché anche per il crossover giapponese è arrivato il momento dell’elettrificazione. Niente più motori unicamente benzina o diesel, ma una coppia di 1.3 DiG-T a benzina con rispettivamente una potenza da 140 e da 158 CV. Entrambi sono associati ad un sistema Mild Hybrid da 12 V, che promette di mantenere sotto controllo sia consumi che emissioni nocive. Niente presa di corrente: questo sistema ricarica la sua batteria soprattutto attraverso il recupero dell’energia cinetica in fase di decelerazione e frenata, che viene poi immagazzinata in una batteria agli ioni di litio e in seguito usata per aiutare il motore termico. In fase di accelerazione tra i 20 e i 110 km/h, ad esempio, il sistema è in grado di aggiungere 6 Nm alla coppia da 270 Nm già presente sul motore, garantendo così scatto e agilità durante la guida. Il modello di base da 140 CV è disponibile solamente con il cambio manuale a 6 marce, mentre il 158 CV può essere scelto sia con questo che con l’automatico Xtronic, che consente di aggiungere la trazione integrale con modalità di guida specifiche per neve e fango. In futuro arriverà anche la versione e-Power, ovvero l’ibrido con motore a benzina da 157 CV il cui unico compito è quello di caricare la batteria, lasciando la trazione al solo motore elettrico e consentendogli così di godere delle capacità della meccanica elettrificata senza però bisogno di collegarsi alle colonnine per la ricarica.

Il nuovo Nissan Qashqai 2021 è disponibile con cinque allestimenti diversi: Visia, Acenta, N-Connecta, Tekna e Tekna+ (in ordine da quello meno ricco al più completo).

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati