Nissan Qashqai 2024: la PROVA del restyling della best seller [FOTO]

Il crossover sulle strade portoghese ed uno sguardo ai consumi

La Nissan Qashqai è la best seller del marchio giapponese, con oltre quattro milioni di esemplari venduti dal lancio, datato 2007. Ha creato il segmento dei crossover ed è attualmente alla terza generazione, presentata nel 2021. Ora è tempo del classico restyling di metà carriera, con novità previste per design e, soprattutto, tecnologia, mantenendo il line-up di motori, con la disponibilità della versione mild hybrid, oppure quella con il sistema esclusivo dell’azienda asiatica e-Power.

Arriverà nelle concessionarie italiane il prossimo mese di settembre, ma noi abbiamo avuto l’occasione di metterci al volante di questo modello in anteprima, sulle strade portoghesi nei pressi di Faro. In modo da avere qualche prima impressione di guida, in attesa di una prova più completa nel corso dei prossimi mesi.

Le caratteristiche

Nissan Qashqai 2024

Sono numerose le novità a livello estetico della nuova Qashqai, per darle un aspetto più moderno, con linee taglienti e, in particolare, un frontale completamente ridisegnato. La nuova griglia è composta da elementi tridimensionali di colore nero lucido, con dettagli in cromo satinato, riprendendo la tipica V-Motion dei modelli Nissan. Anche i gruppi ottici sono stati completamente rinnovati, con linee più nette e luci diurne con cinque lenti, per riprodurre gli elementi della griglia. Infine, i nuovi fari sono caratterizzati, sul bordo esterno, da una inedita scritta ‘Nissan’ illuminata.

La linea laterale mette in primo piano i nuovi cerchi in lega tra 18 e 20 pollici, a seconda dell’allestimento, mentre nel posteriore troviamo i fari con una nuova composizione delle luci all’interno ed un sottile elemento a boomerang, che incorpora il segnale di direzione. Ridisegnato anche il paraurti, di colore nero lucido per le versioni top di gamma. Non sono cambiate le dimensioni, con un’ottima capacità del bagagliaio da 504 a 1.593 litri, senza scalini a complicare scarico e scarico dei bagagli.

Interni e tecnologia

Nissan Qashqai 2024

Un po’ di novità sono arrivate all’interno dell’abitacolo, dove resta un ambiente spazioso e di buona qualità, con materiali morbidi al tatto ed alcune rifiniture. In particolare, per le versioni top di gamma, ora sono presenti gli inserti in Alcantara su cruscotto, braccioli delle portiere e parte superiore della consolle centrale. Non mancano il condizionatore automatico, una buona quantità di vani portaoggetti, due porte USB posteriori e la piastra wireless per la ricarica sotto lo schermo centrale. L’abitabilità posteriore è buona per due passeggeri, il terzo è un po’ più sacrificato.

C’è anche tanta tecnologia a bordo della nuova Qashqai, con il doppio schermo digitale da 12,3 pollici per quadro strumenti e gestione dell’infotainment. Si tratta, inoltre, del primo veicolo europeo del marchio con la suite di Google integrata, potendo così utilizzare le funzionalità di ‘Big G’, come ad esempio Maps, senza l’ausilio di un proprio smartphone, e la possibilità di scaricare app da Google Play. Non manca, comunque, la compatibilità con Apple CarPlay ed Android Auto, anche in modalità wireless. Migliorati anche i comandi vocali, tramite ‘Hey Google’, ed ora c’è anche la possibilità di accedere al sistema Amazon Alexa dall’abitacolo della vettura.

Il sistema e-Power

Nissan Qashqai 2024

Noi abbiamo provato la nuova Qashqai con il sistema e-Power, cioè con il motore elettrico a muovere le ruote e quello termico a produrre energia. Lanciato per la prima volta nel settembre 2022, oltre 140.000 clienti del marchio giapponese hanno optato per questa motorizzazione, con risultati di alto livello anche in Italia, dove il 50% del crossover è venduto con questo sistema. Con l’obiettivo di offrire le caratteristiche di una vettura elettrica, senza necessità di ricarica.

Entrando nel dettaglio, il sistema è composto da un motore 1.5 turbo benzina da 158 CV ed un propulsore elettrico, per una potenza complessiva di 190 CV e 330 Nm di coppia massima. L’energia prodotta dal motore termico va all’inverter e, da questo, può essere trasmessa alla batteria, al motore elettrico o, all’occorrenza, a entrambi. In nessun caso, come dicevamo, è però l’unità termica a spingere direttamente le ruote, proponendo maggiore fluidità e progressione.

La prova su strada

Nissan Qashqai 2024

Come va questo motore? Effettivamente, possiamo notare come la vettura viaggi sempre in modalità 100% elettrica, garantendo il tipico ottimo spunto dei modelli a zero emissioni appena si preme il piede sull’acceleratore ed anche una bella fluidità di guida. Non certo secondaria, visto che ci troviamo al volante di un modello destinato anche a qualche viaggio più lungo e non solo all’utilizzo cittadino. Dove, comunque, la nuova Qashqai si mostra agile ed il sistema garantisce un consumo ancora più basso, visto che il motore termico resta molto spesso spento.

Quando quest’ultimo si accende, per fornire energia alla batteria o all’unità elettrica, un po’ si sente all’interno dell’abitacolo ed il rumore un po’ aumenta, pur senza renderlo particolarmente fastidioso. Per il resto, abbiamo notato uno sterzo della giusta rigidità per questo tipo di vettura ed una frenata robusta. La nuova Qashqai è dotata di tre modalità di guida (Normal, Eco e Sport), con l’ultima a garantire una risposta più rapida. Non manca la frenata rigenerativa, con il classico ‘B’ sul selettore del cambio, poi c’è la funzione e-Pedal, grazie alla quale si può accelerare o frenare la vettura, solo tramite il pedale dell’acceleratore, ma non consente di fermarsi. È, infatti, in funzione fino alla velocità di 10 km/h, poi serve azionare direttamente il freno.

Nissan Qashqai 2024

Non manca una dotazione di ADAS completa, come da tradizione targata Nissan. Dal classico cruise control adattivo alla frenata automatica d’emergenza, passando per il riconoscimento dei segnali stradali, il mantenimento di corsia e la stanchezza del conducente. Per le manovre, non mancano i sensori ed il nuovo Around View Monitor, migliorato con la funzione 3D, che permette di selezionare una delle otto viste, per individuare con maggiore dettaglio eventuali ostacoli.

Molto importante, per questa motorizzazione, dare un primo sguardo ai consumi, sempre considerando si tratta di un primo contatto. La casa ha dichiarato un consumo nel ciclo WLTP compreso tra 5,1 e 5,3 litri ogni 100 chilometri, noi abbiamo percorso 150 chilometri, su un tratto soprattutto extraurbano, ed il computer di bordo ci ha segnalato un dato di 6 l/100 km. Può essere sicuramente migliorato con un ‘piede più dolce’ e percorrendo tratti di strada cittadini.

Uscita

Nissan Qashqai 2024

La Nissan Qashqai 2024 aprirà gli ordini nelle prossime settimane, nel corso del mese di giugno, per poi arrivare nelle concessionarie a partire dal prossimo settembre. I prezzi sono da annunciare ed il listino verrà comunicato nelle prossime settimane.

Sono disponibili cinque allestimenti, con dotazioni aumentate: da quella d’ingresso Acenta, passando per N-Connecta, N-Design e Tekna, fino al top di gamma Tekna+.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)
Nissan Townstar ora anche nella versione Evalia Nissan Townstar ora anche nella versione Evalia
Auto

Nissan Townstar ora anche nella versione Evalia

Nuovo Townstar Evalia: spazio, comfort, versatilità e capacità fino a sette posti
Nissan ha introdotto la Nissan Townstar Evalia, una versione destinata al trasporto passeggeri del suo veicolo commerciale di dimensioni ridotte.