Pirelli: la tecnologia Run Flat dei pneumatici in sviluppo da 20 anni

In questi 20 anni, gli ingegneri di Pirelli hanno sviluppato oltre mille modelli di pneumatic

Pirelli: la tecnologia Run Flat dei pneumatici in sviluppo da 20 anni

Continuare a guidare in caso di foratura del pneumatico senza rimanere fermi a bordo strada: è il principale beneficio offerto dalla tecnologia Run Flat, introdotta da Pirelli nel 2001 sui pneumatici stradali grazie all’esperienza acquisita nel mondo dei rally. Infatti, è in queste competizioni che sono state testate le prime coperture con una struttura rinforzata in grado di continuare la corsa dopo una foratura, senza perdere minuti preziosi in gara.

Nuovi materiali

La continua attività di ricerca e sviluppo nel campo dei materiali e dei processi ha portato Pirelli a incrementare negli anni il comfort di guida delle vetture che montano pneumatici con tecnologia Run Flat. Grazie, infatti, a nuove soluzioni tecnologiche nella struttura del pneumatico e all’evoluzione dei materiali impiegati, è stato possibile ottimizzare il comfort per il guidatore e migliorare la resistenza al rotolamento del pneumatico, con conseguenti riduzioni del consumo di carburante e minori emissioni nell’ambiente. L’assorbimento degli ostacoli è stato da tempo migliorato, al punto che oggi guidare con questa tecnologia garantisce la stessa comodità dei pneumatici che non ne sono dotati, ma con il vantaggio di poter continuare a viaggiare fino al primo gommista. Le particolari caratteristiche che costituiscono le sospensioni dei veicoli che sul libretto riportano la dotazione di pneumatici Run Flat, dovrebbero invitare il guidatore a utilizzare sempre pneumatici con questa tecnologia, anche nel cambio a fine vita, così da non pregiudicare le prestazioni dell’auto scelte dal costruttore.

Verso la guida autonoma

Per fare spazio alle batterie sulle nuove auto elettriche, il più delle volte la gomma di scorta non è prevista. Per questo le case auto stanno scegliendo soluzioni di mobilità estesa, come Run Flat o Self Sealing, consentendo al guidatore di limitare le situazioni di disagio in caso di foratura. La tecnologia Run Flat permette, se impiegata anche sui pneumatici dedicati a questi veicoli, di continuare a guidare in sicurezza, anche in caso di forature. Anche per i futuri sistemi di guida autonoma, la tecnologia Run Flat potrà giocare un ruolo importante nel consentire il controllo del veicolo in caso d’emergenza, permettendo ai sistemi di governare l’auto in sicurezza.

Per molteplici modelli

In questi 20 anni, gli ingegneri di Pirelli hanno sviluppato oltre mille modelli di pneumatici con la tecnologia Run Flat, che consente di proseguire la marcia per 80 chilometri a una velocità massima di 80 km/h e sostituire il pneumatico forato nella massima sicurezza. Una soluzione adottata da molte case auto che hanno richiesto pneumatici Run Flat in primo equipaggiamento sulle proprie auto nuove, quali ad esempio: Audi, BMW, Mercedes-Benz e Alfa Romeo. Nel corso di questo periodo, Pirelli ha prodotto più di 70 milioni di pneumatici dotati di questa tecnologia, tra estivi, invernali e quattro stagioni, alcuni dei quali sono stati montati sulle auto più prestigiose e performanti degli ultimi tempi tra la quasi totalità della gamma BMW e Mini, una buona parte di quella Mercedes, l’Alfa Romeo Giulia, Audi Q5 e Q7.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati