Volkswagen: Massimo Nordio nominato Vice President Group Government Relations and Public Affairs per l’Italia

Nuovo incarico a partire dal prossimo 1° agosto

Volkswagen: Massimo Nordio nominato Vice President Group Government Relations and Public Affairs per l’Italia

Nuovo incarico per Massimo Nordio. Dal 1° agosto lascerà l’incarico di amministratore delegato di Volkswagen Italia ed assumerà il ruolo di Vice President Group Government Relations and Public Affairs per l’Italia. Questa nuova funzione è legata al dialogo continuo del gruppo con la politica e le istituzioni.

“Ci sono all’orizzonte dei cambiamenti epocali: oltre all’e-mobility, i trend più rilevanti nei prossimi anni saranno digitalizzazione e guida autonoma e il Gruppo Volkswagen intende continuare a essere leader del settore, come testimonia la strategia ‘New Auto’ – le parole di Massimo Nordio – È una trasformazione che implica scenari diversi e nuove attività, un tempo non indispensabili ma oggi fondamentali, come le relazioni con le Istituzioni. Un ruolo impegnativo, una sfida che affronterò con l’entusiasmo di sempre”.

L’incarico

Entrando nel dettaglio, nella nuova mansione, Nordio agirà in stretto coordinamento con la Casa Madre e rappresenterà tutte le aziende del Gruppo Volkswagen in Italia, portandone avanti gli interessi strategici e i temi fondamentali per il futuro. Come dicevamo, anche attraverso un dialogo continuo con la politica e le istituzioni. Sarà di base nell’ufficio di Roma e manterrà la propria posizione all’interno del Consiglio di Amministrazione.

“Per avere successo nella transizione, un rapporto costante con le istituzioni è un elemento imprescindibile, tanto a livello di Casa Madre, quanto nei singoli Paesi – le parole di Wolf-Stefan Specht, presidente CdA Volkswagen Italia – Massimo Nordio, grazie alla sua ampia esperienza, è la persona giusta per questa posizione”.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati