Nissan costruirà una gigafactory a Sunderland, nel Regno Unito [VIDEO]

Sarà realizzata con il partner tecnologico Envision AESC

Nissan costruirà una gigafactory a Sunderland, nel Regno Unito [VIDEO]

Oggi è stato presentato il piano “EV36Zero di Nissan. Si tratta di un piano di investimenti di ben 1 miliardo di sterline (1,7 miliardi di euro circa) stanziati per aggiornare lo stabilimento di Sunderland in Inghilterra così da farlo diventare uno dei più importanti in termini di strategia di crescita del Brand giapponese.

Cosa cambia

Lo stabilimento diventerà un importante hub per la produzione di auto elettriche e verrà affiancato da una nuova fabbrica per le batterie. Un piano di sviluppo che viene messo in atto con la collaborazione tra Nissan ed Envision AESC oltre al comune di Sunderland. Infatti nelle stesse zone verrà messo in atto un nuovo progetto per la produzione di energia rinnovabile. Così ci saranno circa 900 nuovi posti di lavoro presso Nissan e 750 con Envision AESC. Un importante passo anche dal punto di vista dell’occupazione e vantaggi per tutto l’indotto.

Nuovo crossover elettrico compatto

Nel nuovo stabilimento verranno investiti 423 milioni di sterline (493 milioni di euro circa) per produrre un nuovo crossover elettrico di nuova generazione. Infatti non sarà sviluppato sulla piattaforma CMF-EV e sarà più piccolo della Nissan Ariya. Non sappiamo se questo nuovo modello 100% elettrico sarà in qualche modo l’erede dell’attuale Nissan Leaf. A livello di numeri la capacità produttiva dell’impianto aggiornato sarà di 100 mila unità l’anno.

Batterie di proprietà e investimenti

Come accennato verrà costruita anche una Gigafactory nell’International Advanced Manufacturing Park (IAMP) affianco allo stabilimento di Sunderland. Si tratta di un impianto alimentato esclusivamente con energia rinnovabile che produrrà le batterie per Nissan grazie alla partnership con Envision AESC che già produce le attuali batterie di Leaf. L’investimento iniziale è parti a 450 milioni di sterline (524 milioni circa). La capacità di partenza sarà pari a 9 GWh per poi arrivare nel 2030 a 25 GWh. L’obiettivo è quello di salire a 35 GWh all’anno quando l’investimento di Envision sarà pari a 1,8 miliardi di sterline (2,1 miliardi di euro circa). Una fabbrica strategica che servirà ad abbattere i costi di produzione rendendo le auto elettriche più accessibili con la possibilità di produrre celle ad alta densità energetica (superiore del 30%) così da avere maggiore autonomia totale. Lo stesso Comune di Sunderland si è messo in gioco con un importante investimento da 80 milioni di sterline (93 milioni di euro circa) per realizzare un progetto che punta a fornire una “microgrid” di elettricità rinnovabile al 100% così da risparmiare 55 mila tonnellate di C02 all’anno. La strada sembra essere tracciata e saranno aggiunti fino a 10 nuovi parchi solari la cui energia verrà utilizza per gli stabilimenti ma anche accumulata nel nuovo impianto da 1 MW di accumulo energia che utilizzerà anche le batterie dismesse delle auto elettriche dandogli nuova vita come grosse “power bank”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Nissan prende parte all’Automotive Dealer Day 2021

Il piano EV36Zero porterà diverse novità interessanti fra cui un nuovo crossover full electric
In occasione dell’Automotive Dealer Day 2021, il principale evento dedicato al B2B dell’ecosistema auto in Europa, Marco Toro – presidente