Nissan Leaf: la vettura 100% elettrica per la Città del Vaticano

Simbolo dell’impegno comune verso la decarbonizzazione

Nissan Leaf: la vettura 100% elettrica per la Città del Vaticano

La Nissan Leaf nella Città del Vaticano. La casa giapponese, infatti, ha consegnato una vettura 100% elettrica (qui la nostra prova), come simbolo dell’impegno comune verso la decarbonizzazione. L’auto è stata ricevuta dal Cardinale Giuseppe Bertello, Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano.

“Sono onorato, a nome di Nissan, di affiancare la Santa Sede nel percorso verso la decarbonizzazione delle operazioni – le parole di Marco Toro, presidente Nissan Italia – obiettivo comune che per Nissan si esplicita nel raggiungere il 75% delle vendite con vetture elettrificate in Europa al 2023 e offrire una gamma completamente elettrificata al 2030”.

Nissan e l’elettrificazione

Nissan e la Città del Vaticano collaborano per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità che si è prefissata ed arrivare a zero emissioni entro il 2050, come delineato dal Santo Padre Francesco nella lettera enciclica “Laudato sì” nel dicembre 2020.

La casa giapponese offrirà una versione elettrificata di ogni modello disponibile in Europa. Questo piano si basa su oltre un decennio di esperienza nella mobilità a zero emissioni, con il lancio di Leaf nel 2010, a cui si aggiungono le innovazioni derivanti dal lancio del nuovo Qashqai e del prossimo X-Trail con la tecnologia Nissan e-POWER. A breve saranno anche disponibili il primo crossover coupé 100% elettrico di Nissan, Ariya, e un nuovo van elettrico.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati