Nissan Leaf Nismo RC, anche la competizione può essere a emissioni zero

Nissan Leaf Nismo RC, anche la competizione può essere a emissioni zero

Se siete tra coloro che credono che le auto elettriche non possano anche essere performanti, allora preparatevi a ricredervi. Quella che vedete è la Nissan Leaf Nismo RC, dove le ultime due lettere stanno per Racing Competion. Tutto ciò per sottolineare come una vettura a emissioni zero possa, nonostante tutto, essere ancora un vero animale da pista. «Abbiamo unito i talenti di Nismo, il gruppo agonistico di Nissan, e degli ingegneri che hanno lavorato ad alcuni modelli dei campionati Super GT e FIA GT1: Nissan Leaf Nismo RC è una sorta di ‘laboratorio mobile’ per accelerare lo sviluppo degli EV e dei sistemi aerodinamici, nonché una piattaforma di ricerca per una futura ‘serie verde’ dell’automobilismo sportivo,» ha dichiarato Carlos Tavares, presidente di Nissan Americas in una gustosa anticipazione del Salone di New York.

Nissan Leaf Nismo RC è costruita come una vera auto da corsa, a partire dalla carrozzeria monoscocca in fibra di carbonio, composta da tre sezioni, con l’anteriore e la posteriore removibili. Altre caratteristiche salienti sono i finestrini fissi, i fari e le luci di coda a LED e l’alettone posteriore regolabile dal guidatore. Ispirandosi alle linee originali di Nissan Leaf prodotta in serie, la versione a 2 porte da corsa è stata progettata dal Nissan Design Center in Giappone. La tinta esterna è bianco perla, ottenuta con quattro mani di vernice, su cui spiccano le scritte azzurre “Nismo/Zero Emission”.

Quanto alle dimensioni, l’auto ha accorciato il passo di circa 10 cm, è più lunga di 2 e più larga di 17 cm. La differenza più netta è data dall’altezza, poiché Nismo RC è di 35 cm più bassa rispetto a Nissan Leaf di serie. L’altezza da terra è limitata a 6 cm, a fronte dei 16 cm della versione stradale. E il peso – 938 kg – scende addirittura del 40% rispetto al modello standard.

Il layout di Nismo RC è notevolmente diverso dalla berlina prodotta in serie. Pacco batterie, motore elettrico e inverter adottano l’architettura posteriore-centrale. La versione Racing ha la trazione posteriore, mentre su Nissan Leaf è anteriore. Nismo RC ha sospensioni anteriori e posteriori a doppia traversa e consente la regolazione del bilanciamento della frenata da parte del pilota. Poggia su cerchi Nismo da 18″ a 6 razze, con pneumatici P225/40R18 da competizione.

Come Nissan Leaf prodotta in serie, Nismo RC è alimentata da una batteria agli ioni di litio formata da 48 moduli compatti, e da un motore sincrono in corrente alternata da 80 kW che eroga 108 CV di potenza e 280 Nm di coppia. La ricarica all’80% della capacità impiega 30 minuti, attraverso la presa rapida sotto la carenatura posteriore. A differenza delle normali auto da corsa, Nismo RC non ha tubo di scarico, non emette CO2 né altri gas serra durante la guida ed è completamente silenziosa.

Nei test preliminari, Nismo RC è passata da 0 a 100 km/h in 6,85 secondi, toccando una velocità massima di 150 km/h. In condizioni di gara, è prevista un’autonomia di circa 20 minuti.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati