Pirelli Cinturato P7 e Alfa Romeo Giulia, due eccellenze italiane votate al piacere di guida

Una gomma all’altezza della regina dell’handling

Durante la nostra approfondita prova su strada della Giulia Super, con il motore a gasolio da 180 cavalli, abbiamo nuovamente testato lo pneumatico ad alte prestazioni per vetture di fascia medio alta. Estivo con un grip molto buono su ogni superficie, è anche tra i più votati al comfort ed alla durata chilometrica
Pirelli Cinturato P7 e Alfa Romeo Giulia, due eccellenze italiane votate al piacere di guida

Servizio fotografico: LINGEGNERE

Pirelli Cinturato P7 e Alfa Romeo Giulia – Si tratta di uno pneumatico che conoscevamo già bene, avendolo provato nei nostri long test con una BMW Serie 5 berlina ed una Audi A5 Sportback (qui trovate alcuni nostri articoli a riguardo). Si tratta di una gomma particolarmente votata al piacere di guida. Questa è la estiva, ne esistono poi varianti ALL SEASON ed invernali.

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_12

Il P7 Cinturato ha certamente una connotazione sportiva, ma in modo non così marcato come per i prodotti della famiglia PZero. Abbiamo avuto l’occasione per poterlo rimettere alla prova in abbinamento alla vettura del momento, l’auto del rilancio della Casa di Arese, potenzialmente anche dell’intero Gruppo FCA, vista l’importanza ed il valore a livello di immagine del marchio Alfa Romeo. Il carattere della berlina italiana è nettamente più sportivo e legato al piacere di guida, rispetto a tutta la sua concorrenza, come abbiamo messo in luce nella nostra prova su strada (qui il link).

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_03

Anche per questo, al volante dalla Giulia sono più evidenti le differenze tra le gommature adottate, come anche i limiti, che sono messi in luce da un’auto di per se davvero eccellente, che spinge quindi verso l’alto l’asticella dal punto di vista delle prestazioni. Una sfida tra vettura e pneumatici, da cui il Cinturato P7 esce decisamente a testa alta, senza costringerci a pensare che la Giulia sarebbe stata più piacevole da guidare con una gommatura più sportiva, anzi. Il nostro parere è invece quello che lo spirito sia esattamente il medesimo.

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_04

Così come le raffinate soluzioni per le sospensioni della nuova Giulia riescono a raggiungere una precisione di guida molto elevata, senza sacrificare nulla in termini di comfort, allo stesso modo il Cinturato P7 sta al passo con le prestazioni richieste dal guidatore più sportivo, ma consente un livello difficilmente eguagliabile in quanto a silenziosità e durata chilometrica, voce tutt’altro che secondaria per chi acquisti la Giulia con questa motorizzazione, perfetta anche per macinare molti chilometri all’anno. Sull’esemplare in prova erano montati cerchi opzionali da 18”, con delle gomme di misure diverse, 225/45 davanti, 255/40 dietro (ricordiamo che comunque le misure disponibili per il Cinturato P7 coprono tutte le opzioni a libretto sulla Giulia).

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_02

Una scelta che mette ulteriormente in luce i vantaggi e le peculiarità del tanto ostentato ritorno alla trazione posteriore. Malgrado l’aiuto dell’elettronica, la disposizione dei pesi 50:50 e tutti i pregi a livello di dinamica di questa vettura, le coperture sono fondamentali per assecondare le velleità della Casa di Arese, perché la trazione posteriore rende si più piacevole l’esperienza di guida, ma è di per se una soluzione più rischiosa in caso di fondi a bassa aderenza o di una condotta di guida impropria.

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_09

Dobbiamo confermarvi che, anche per merito del Cinturato P7, è difficile mettere in crisi la vettura, anche quando l’asfalto non è perfetto o in caso di pioggia. Abbiamo guidato la vettura per circa 2.000 chilometri, avendo l’occasione di utilizzare e testare le gomme in condizioni molto eterogenee, apprezzandone la versatilità. Ricordiamo poi che in alcune misure, come nel caso di quelle da noi testate, il Cinturato P7 offre il grosso vantaggio di mettere al riparo da gran parte delle forature, trattandosi di uno pneumatico RunFlat, grazie al quale si può continuare a guidare anche con la pressione a zero, consentendo quindi di arrivare a destinazione o di raggiungere un gommista per la riparazione.

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_05

Occorre ovviamente limitare la velocità, quando il sistema di misurazione della pressione avvisa di una sensibile diminuzione del valore di una singola gomma, sintomatico di una foratura. Il Cinturato P7, oltre a questo, mette al riparo anche dai disagi in caso di pioggia, lo dimostra già dall’eccellente classe B ottenuta in quest’ambito, ma è anche molto silenzioso. I 71 dB del dato indicato sull’etichetta sono stati confermati da un comfort acustico in autostrada allineato con le vetture premium, tra le quali la Giulia ambisce ad essere classificata. Merito del disegno del battistrada, ottimizzato appunto per ridurre la rumorosità di rotolamento.

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_10

Sulla dinamica di guida invece influisce positivamente la porzione centrale della tassellatura, molto compatta per ottenere risposte precise allo sterzo con una deformazione contenuta anche nelle curve affrontate ad alta velocità. Sono poi quattro gli incavi longitudinali lungo la superficie del battistrada, per garantire l’espulsione dell’acqua ottimale. Un altro aspetto che non è di immediata percezione, ma che sarà certamente tangibile da chi scelga il Cinturato P7, è la scelta di materiali che lo rendono tra i migliori in quanto a durata chilometrica.

pirelli_cinturato_p7_alfa_romeo_giulia_2016_08

Una gomma quindi molto versatile, che noi abbiamo promosso in quanto a tenuta di strada e precisione di guida sia su asfalto asciutto che bagnato, ma anche per comfort e silenziosità, che sa però essere al top anche per durata nel tempo e che, in questo specifico caso, aggiunge il vantaggio della soluzione RunFlat. Sfrutta così il fatto che i cerchi della Giulia siano predisposti per coperture di questo tipo. Ricordiamo che non è però obbligatorio usare esclusivamente le RunFlat, ma il vincolo vale al contrario, serve un cerchione predisposto per poterle adottare.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati