Porsche Macan, niente quattro cilindri per gli Stati Uniti

Il mercato US avrà diritto alla Macan S Diesel

Porsche Macan - Dopo aver svelato la baby-Cayenne, Porsche rilascia nuove informazioni sulle motorizzazioni che non saranno uguali per tutti i mercati del globo
Porsche Macan, niente quattro cilindri per gli Stati Uniti

Il Paese dello Zio Sam non vuole cedere al downsizing e rimane piuttosto integralista, soprattutto quando si tratta di auto. In effetti, secondo un recente report, Porsche non dovrebbe offrire la futura variante a quattro cilindri della sua Macan negli Stati Uniti, motore che sarà disponibile da noi invece per fine anno prossimo.

Sembrerebbe una notizia del tutto discordante con le normative sempre più severe a livello di emissioni, ma i nostri colleghi americani di Car & Driver sostengono che i clienti statunitensi preferiscono piuttosto optare per la Macan S Diesel. Forte del suo V6 3.0 litri a gasolio, la variante S eroga una potenza massima di 258 cv e 580 Nm di coppia massima per consentire di scattare in 6.3 secondi lo 0 a 100 km/h e una velocità massima di 230 orari.

Questo vuol dire semplicemente che gli americani preferiscono un’unità diesel di più grandi dimensioni piuttosto che un più piccolo quattro cilindri benzina. Un’alternativa azzeccata per ovviare alla mancanza di coppia del benzina ai bassi regimi.

La nuova Porsche Macan S Diesel dovrebbe quindi posizionarsi al di sotto della Macan S benzina, soprattutto a livello di prezzi. Si dice infatti che la S Diesel dovrebbe costare qualche migliaia di dollari in meno rispetto al benzina che parte già da 49.900 dollari.

Sebbene sia costruita sulla stessa piattaforma della sua cugina Audi Q5, la Macan è più lunga di 70 mm, più larga di 24 mm e più bassa di 30 mm. In più, con la sua variante Turbo dotata di un V6 3.6 litri biturbo da 400 cv, la nuova Macan saprà deliziare anche gli appassionati di crossover premium più sportivi.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati