Porsche Mission R: prototipo elettrico da corsa da 1.088 CV al Salone di Monaco 2021 [FOTO LIVE]

Concept per il futuro del motorsport

Porsche stupisce il Salone di Monaco 2021 svelando in anteprima assoluta la Mission R. Si tratta di un concept di auto da corsa elettrica che ci offre uno sguardo sul futuro delle vetture da competizione dei prossimi anni della Casa di Stoccarda, ma anche sulle innovazioni che troveranno posto sui futuri modelli stradali di Porsche.

La Porsche Mission R, pensata per i campionati monomarca del futuro, è un prototipo dall’estetica marcatamente estrema, con un’aerodinamica esaltata dal design legato alla tradizione del marchio tedesco arricchito però da una serie di nuovi elementi stilistici. Dotata di quasi 1.100 CV che pulsano sotto il cofano, la Porche Mission R fa leva anche su componenti in fibra naturale per declinare una nuova idea di vettura per il motorsport dei prossimi anni. 

Frontale da Taycan

Sotto il profilo estetico, la Porsche Mission R Concept ha un frontale con fari a LED che evocano quelli presenti sulla Taycan, mentre spostando lo sguarda al posteriore si nota la barra luminosa 3D in stile 911. L’aspetto complessivo racing del prototipo da corsa è enfatizzato da superfici elaborate, appendici aerodinamiche e grande alettone sulla coda. 

Materiali ecosostenibili per i componenti

Oltre alla vocazione per aggredire la pista, la Porsche Mission R strizza l’occhio all’ecosostenibilità grazie ad una serie di componenti, come ad esempio splitter, diffusore, minigonne e sedili, realizzati con parti di fibre naturali come quelle derivate dal lino. Leggera e protettiva come si chiede ad un’auto da corsa, la Mission R è costruita su monoscocca in fibra di carbonio

Abitacolo racing

Nell’abitacolo della Porsche Mission R c’è un display collocato di fronte al guidatore sul quale poter visualizzare anche le immagini catturate dalle diverse telecamere esterne presenti ai lati e sul posteriore dell’auto. La telemetria viene invece mostrata sullo schermo integrato nel volante, con la possibilità di disporre di un ulteriore display supplementare per monitore le informazioni biometriche del conducente. 

Due motori elettrici per 1.088 CV complessivi

Sulla Mission R che, stando a quanto assicurato da Porsche è in grado di offrire performance in pista paragonabili a quelle dell’attuale 911 GT3 Cup, troviamo un powertrain completamente elettrico composto da due motori, uno da 435 CV all’anteriore ed uno da 653 CV sul posteriore per una potenza complessiva di 1.088 CV. La Porsche Mission R è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 2,5 secondi, raggiunge una velocità massima di oltre 300 km/h. Tali prestazioni fanno riferimento alla configurazione più estrema, quella in “modalità Qualifica”, mentre nella versione da gara la potenza massima si attesta a 680 CV assicurando una maggiore affidabilità. 

Con ricarica ultra-rapida

A supportare i due motori elettrici della Mission R c’è un’architettura da 900 Volt che, grazie alla tecnologia Porsche Turbo Charging, permette all’auto di corsa di caricarsi dal 5 all’80% della capacità in appena 15 minuti collegando ad una rete da 340 kW. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati