BBC: “Top Gear andrà avanti senza Jeremy Clarkson”

Al 54enne showman non sarà rinnovato il contratto

Top Gear Jeremy Clarkson - La BBC ha annunciato che non rinnoverà il contratto, in scadenza il mese prossimo, a Jeremy Clarkson. Il noto conduttore lascerà dunque il timone del programma Top Gear in seguito alle rissa con un assistente di produzione di qualche settimana fa che aveva portato la BBC a sospenderlo.
BBC: “Top Gear andrà avanti senza Jeremy Clarkson”

A Top Gear finisce un’era, quella di Jeremy Clarkson. Poco fa è stata comunicata la decisione della BBC in merito alla lite, arrivata alle mani, di qualche settimana fa tra il conduttore del noto programma automobilistico e un assistente alla produzione. L’emittente inglese ha annunciato che l’attuale contratto di Jeremy Clarkson, che scadrà alla fine di aprile, arriverà al termine di scadenza ma non verrà rinnovato, dunque di fatto la BBC, nello specifico Top Gear, e Clarkson prenderanno strade separate.

La decisione sul futuro del presentatore inglese è stata presa da Tony Hall, direttore generale della BBC, che ha rivelato di essere giunto a questa conclusione dopo aver incontrato personalmente sia Clarkson che Oisin Tymon, l’assistente alla produzione coinvolto nella rissa che ha causato prima la sospensione e poi il ben servito a Clarkson da parte dell’emittente britannica. A nulla dunque è servita la mobilitazione dei fan sul web che avevano lanciato la petizione “Bring Back Clarkson”, che ha raggiunto in pochi giorni oltre un milione di firme, per chiedere alla BBC il reintegro del conduttore.

A seguito della decisione, il futuro di Top Gear è ancora più in alto mare, considerando che i colleghi di Clarkson, Hammond e May, che l’hanno accompagnato finora nella conduzione si sono rifiutati di girare in studio senza il loro “capo-banda”. In più anche i contratti di Hammond e May, come quello di Clarkson, scadono il mese prossimo e resta da valutare che tipo di intenzioni abbiano adesso i due per capire cosa riserverà Top Gear dopo la fine della 22esima serie, quella attuale con i restanti tre episodi che alla fine, secondo Hall, andranno in onda.

Tuttavia l’emittente inglese si prepara a voltare pagina ma non ad abbandonare un programma di grandi ascolti e successo, come afferma lo stesso Hall: “La BBC ora deve guardare avanti per rinnovare Top Gear per il 2016“, ammettendo che “sarà una sfida impegnativa“. Da adesso in avanti può dunque partire il toto-successore di Clarkson alla conduzione del programma TV di auto più seguito.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati