Renault: la velocità delle auto sarà limitata elettronicamente a 180 km/h

Lo ha annunciato l'amministratore delegato De Meo

Renault: la velocità delle auto sarà limitata elettronicamente a 180 km/h

Lo scorso anno era stata Volvo a tracciare questa via, ora anche Renault si appresta a seguirla. Le prossime vetture del gruppo della Losanga, quindi anche le marchiate Dacia, avranno una velocità massima elettronicamente limitata a 180 km/h. L’annuncio è stato fatto dall’AD Luca De Meo, nel corso dell’ultima assemblea degli azionisti.

Controllo automatico della velocità

Non si tratterà solamente, tuttavia, della limitazione a 180 km/h, ma le vetture Renault e Dacia saranno dotate anche di un sistema di controllo automatico della velocità, denominato ‘Safety Coach’, che adatterà il limite in base alla legislazione locale, valutando anche alcuni aspetti come lo stato della strada ed il meteo.

“Il limite di velocità non è una panacea, ma ne vale la pena se si può salvare anche solo una vita umana”, ha detto l’amministratore delegato del gruppo. Non è ancora stato annunciato un termine per l’attuazione del limite di velocità.

I limiti e gli incidenti

Il motivo è dato dagli incidenti dovuti all’eccesso di velocità sulle strade mondiali. Secondo la pubblicazione tedesca Der Spiegel, un tratto di autostrada con limite posto a 130 km/h nel 2002 e precedentemente senza limite, ha ridotto il numero degli incidenti di circa la metà.

Come dicevamo, inoltre, Volvo ha già introdotto questo limite dallo scorso anno. Non sono, ovviamente, mancate critiche e polemiche, ma la casa svedese è andata avanti per la sua strada ed ha affermato che, se l’azione può salvare vite, a loro va bene anche “perdere potenziali clienti”, in disaccordo sulla questione.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati