Android 12: lo smartphone diventa la chiave digitale per l’auto

Può essere anche condivisa con familiari o amici

Android 12: lo smartphone diventa la chiave digitale per l’auto

Lo smartphone per aprire, chiudere e far partire la propria auto. È quanto verrà introdotto con Android 12, la nuova versione del sistema operativo più utilizzato del mondo. Google, infatti, sta lavorando con diversi costruttori di auto per lo sviluppo di questa novità, già attesa su alcuni modelli BMW nel corso del 2021.

Come funziona

Questa chiave digitale utilizza la tecnologia Ultra Wideband (UWB) e permette l’apertura o la chiusura del veicolo senza togliere il telefono dalla tasca, grazie all’antenna del cellulare ed alla localizzazione dei trasmettitori UWB.

L’altro metodo di funzionamento, per i telefoni con tecnologia NFC, è simile al contactless delle carte di credito: basterà appoggiare il telefono alla maniglia della portiera e quest’ultima viene sbloccata o bloccata. La chiave potrà essere condivisa online con altre persone, prestando così la vettura ad un familiare o ad un amico, senza la necessità di dargli fisicamente le chiavi.

Quando arriva

Google ha annunciato che questa tecnologia sarà disponibile su alcuni modelli Pixel e Samsung Galaxy entro la fine dell’anno, per poi espandersi anche su altri modelli Android. Per quanto riguarda le vetture, invece, non sono stati ancora resi noti i modelli su cui sarà disponibile, ma ricordiamo che Apple e Samsung fanno parte parte del Car Connectivity Consortium, che comprende anche BMW, GM, Honda, Hyundai e Volkswagen.

Seguendo Apple

Apple ha già sviluppato un sistema simile, presentato nel corso dei mesi scorsi, con la chiave digitale per iPhone e Apple Watch. Momentaneamente è disponibile per la BMW Serie 5 2021, in attesa dell’arrivo anche su altri modelli del marchio tedesco.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati