PSA: 40 modelli ibridi/elettrici entro il 2025. Ed il ritorno negli USA

Dovrebbe essere Opel il marchio scelto per il nordamerica

PSA - Il CEO del gruppo Carlos Tavares ha annunciato i piani per i prossimi anni: verranno realizzati 40 modelli ibridi/elettrici entro il 2025, sarà sviluppata la guida autonoma ed è in programma il ritorno negli Stati Uniti, dove il gruppo è assente da 25 anni.
PSA: 40 modelli ibridi/elettrici entro il 2025. Ed il ritorno negli USA

Il mondo dell’automotive si sta spostando verso l’ibrido e l’elettrico, ritenuto il futuro del settore, assieme alla guida autonoma. Anche il gruppo PSA non fa eccezione, visto l’annuncio effettuato dal CEO Carlos Tavares al margine del Salone di Detroit, aperto fino a domenica prossima nella città del Michigan: entro i prossimi sette anni, cioè per il 2025, saranno 40 i modelli elettrificati offerti in tutto il mondo dai brand del gruppo, cioè Peugeot, Citroen, Vauxhall, DS e Opel. Di fatto, verrà praticamente realizzata una versione ‘green’ per ogni modello della gamma del gruppo.

Non solo elettriche, ma, dicevamo, anche guida autonoma. Per questo campo, Tavares ha annunciato l’80% delle vetture del gruppo con elementi semi autonomi per il 2030, tra le quali il 10% sarà di livello 4 o 5, cioè quelli più avanzati e senza la necessità dell’intervento umano. Tra le sfide più importanti per il futuro di PSA, c’è il rilancio di Opel, dopo l’acquisizione dello scorso anno ed il piano presentato nel mese di novembre. “E’ il mio obiettivo più importante”, ha spiegato l’amministratore delegato del gruppo, nel corso dell’Automotive News World Congress.

Dovrebbe proprio essere il marchio di Russelsheim ad essere il protagonista del ritorno di PSA negli Stati Uniti, dove manca da un quarto di secolo. Tavares non ha rivelato ufficialmente quale sarà il brand coinvolto, ma ha spiegato che i nuovi modelli Opel saranno progettati per essere conformi alle normative statunitensi, con il primo veicolo destinato al mercato Nord americano sviluppato in Europa da un team di ingegneri statunitensi. Il ritorno oltreoceano sarà comunque molto graduale e curato in ogni dettaglio: “E’ un mercato importante, ma bruciarsi è un attimo”. L’obiettivo dichiarato, infatti, è quello di completarlo solamente nel 2026.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto elettriche

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati