Stellantis, l’ex stabilimento PSA di Tremery dice addio al diesel: produrrà solo motori elettrici

Conversione della più grande fabbrica al mondo di propulsori a gasolio

Stellantis, l’ex stabilimento PSA di Tremery dice addio al diesel: produrrà solo motori elettrici

Stellantis punta forte sull’elettrico e a dimostrazione di ciò c’è la storica svolta che sta per interessare lo stabilimento francese ex PSA di Tremery, la più grande fabbrica al mondo di motori diesel che è pronta a convertire totalmente le linee di assemblaggio per produrre solo motori elettrici per auto.

Il declino del motore diesel

In un contesto generale del settore automobilistico dove i veicoli diesel stanno assumendo un ruolo sempre più marginale e sembrano ormai destinati a scomparire del tutto nei prossimi anni, anche per via delle sempre più numerose e stringenti normative volte a limitare la vendita e la circolazione, questa notizia potrebbe rappresentare l’accelerazione definitiva per il passaggio di consegne tra diesel ed elettrico. 

Obiettivo è produrre 900.000 motori elettrici all’anno entro il 2025

Come riportato da Automotive News Europe, la decisione di convertire l’impianto di Tremery era stata presa da PSA già nel 2019, prima quindi di unirsi a FCA e dar vita a Stellantis. Lo stabilimento del costruttore francese, che nel 2017 ha prodotto ben 1,5 milioni di motori diesel in un anno, ha l’obiettivo di riportare a pieno regime la produzione della fabbrica, attualmente sotto utilizzata causa pandemia, arrivando entro il 2025 a sfornare 900.000 motori elettrici all’anno, motori che troveranno posto sulle vetture elettrificate (elettriche, ibride e plug-in) attuali e future dei vari brand di Stellantis. 

Il crollo del mercato e i limiti sulle emissioni

Il crollo delle vendite di auto diesel negli ultimi anni, soprattutto in Europa dove la quota di mercato è passata dal 55% del 2011 al 25% del 2020, è alla base della decisione strategica presa da PSA nel 2019 e resa effettiva in queste settimane. Oltre alla domanda in calo, va aggiunto anche l’incremento dei costi di sviluppo, sempre meno sostenibili dai costruttori, per produrre dei nuovi motori diesel che sia in grado di rispettare dei limiti sulle emissioni diventati sempre più severi. 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati